sabato 30 giugno 2007

LOCK, STOCK AND TWO SMOKING BARRELS- Lock e Stock pazzi scatenati


Iniziamo dalla fine per questa prima volta:
"Ma che è Pulp Fiction questa?"
Ecco il film è condensato tutto in questa breve frase detta da uno dei protagonisti (Tom) sul finale del film alla vista di un considerevole numero di cadaveri sparsi per il suo appartemento (e relativo sangue in ogni angolo).
Ma veniamo alla recensione vera e propria. Innanzitutto il regista: Guy Ritchie. Si è il marito di Madonna se siete li a pensare "Dove l' ho già sentito?". Già vi vedo che pensate a quanto è paraculato, a quanto essere il marito di Madonna aiuti e non poco, a quanto faccia schifo quella ciofeca di film (dovrebbero vietare di utilizzare la parola "film" per certe cose) che è "Travolti dal destino" con Madonna come protagonista. Già, perchè in Italia c' è la concreta possibilità che quest' ultima "cosa" sia trasmessa molto più spesso di quello che può essere considerato un mezzo capolavoro del genere pulp quale è questo "Lock & Stock", con conseguenze disastrose sulla fama del povero Guy Ritchie.
Ma di cosa parla questa pellicola? Brevemente si può dire che quattro ragazzi decidono di unire i loro risparmi per sfidare a poker un poco di buono (baro peraltro) quale è Harry, ovviamente perderanno tutte le centomila "sterle" investite e si troveranno con un debito di 500000 sterline nei confronti di Harry da restituire entro una settimana. Da qui avrà inizio per i protagonisti la ricerca del modo in cui procurarsi l' ingente somma, modo che verrà infine trovato (dopo alcune proposte assurde come creare una società che venda protesi per finocchi) nella rapina ad un gruppo di rapinatori in possesso di un ingente quantitativo di erba.
Il film, proprio come Pulp Fiction, è costituito da una serie di trame intrecciate (quella dei protagonisti sopra descritta, quella dei rapinatori, quella di Harry, quella degli scagnozzi di Harry) che andranno a scontrarsi tutte nel finale esplosivo.
Il regista è bravo a muovere un cast di 30 personaggi circa, tutti ugualmente importanti, anche se a volte la pellicola risente di certi momenti di stanca dovuti senza dubbio alla difficoltà di intrecciare per bene così tante storie. Senza dubbio uno dei meriti di Ritchie è quello di avere utilizzato certe riprese particolari nei momenti giusti quali la soggettiva strettissima nel momento della perdita a poker, certi rallentamenti ben riusciti e alcuni veri e propri stop della pellicola.
Gli attori sono tutti azzeccati nelle loro parti e incredibilmente sono tutti ben tratteggiati, particolarmente buone sono le prove di Statham (si quello di The Transporter, per chi non lo sapesse attore feticcio di Ritchie), Moran e persino del buon Sting, nei panni di suo padre.
Il film ovviamente non è pregno di significati (trovatemi un pulp che lo sia!) ma è senza dubbio un eccellente opera di intrattenimento, capace di rimanere impressa per certi personaggi irreali alla Tarantino, e certe battute che lo hanno fatto diventare un cult del genere. Tanto per dirvi cosa vi aspetta ci sarà un racconto sulla vendicatività di Harry capace di uccidere un uomo a forza di colpi con un "cazzo di gomma nero" e uno sull' altro boss malavitoso del film, tale Rory (un piccolo nero dai capelli arruffati con una voce stridula, tutto un programma..) capace di dar fuoco ad un altro sputandogli addosso prima dell' alcool per averlo infastidito mentre guardava la partita alla tv. E come dimenticare il dialogo surreale nel pub e i vari riferimenti ad altri film compresi quelli a Scarface e a pulp fiction? Il finale, poi, è tutto da gustare, non vi voglio rovinare la sorpresa.
Insomma " é Pulp Fiction questa?" si è no rispondo io. Certamente si rifa al capolavoro del genere per quanto riguarda personaggi, trama, battute e bontà della colonna sonora (davvero da avere!) ma la pellicola si discosta nel suo essere dichiaratamente inglese (insomma un protagonista dai capelli rossi con la tipica faccia da inglese e la guida a destra aiutano!) e per la produzione più scarna eppur più curata: sembra un paradosso ma è così!
ANNO: 1999
REGIA: Guy Ritchie
GENERE: pulp
VOTO: 8
QUANTO è PULP FICTION: 9
CONSIGLIATO A CHI ama Quentin, le sua storie surreali e i suoi spargimenti di sangue.

24 commenti:

$face$ ha detto...

L'analisi è buona, scrivi bene, ma occhio ad alcune trascurabili imprecisioni (appartEmento con la "e", infastidio senza la "t") con le doppie (“tuto” piuttosto “che tutto”), i nomi (“vendicatività di Henry” riferendoti a Harry Lonsdale) e gli spazi prima e dopo la punteggiatura... un’ultima cosa: come hai potuto, nel citare la proposta delle protesi per omosessuali, lasciarti sfuggire l’occasione di scrivere il nome della società Finocchi Belle Chiappe Fan Club?! XD

$face$ ha detto...

L'analisi è buona, scrivi bene, ma occhio ad alcune trascurabili imprecisioni (appartEmento con la "e", infastidio senza la "t") con le doppie (“tuto” piuttosto “che tutto”), i nomi (“vendicatività di Henry” riferendoti a Harry Lonsdale) e gli spazi prima e dopo la punteggiatura... un’ultima cosa: come hai potuto, nel citare la proposta delle protesi per omosessuali, lasciarti sfuggire l’occasione di scrivere il nome della società Finocchi Belle Chiappe Fan Club?! XD

Deneil ha detto...

Grazie mille face per il primo commento sul mio blog..tra l'altro da uno sconosciuto (o almeno credo!) spero ne seguiranno altri! e grazie per avermi segnalato alcune sviste che ho cercato di correggere!ahahah il Finocchi Belle Chiappe Fan Club!già non l' ho fatto notare, ma se è per questo ci sono altri 2 o 3 dialoghi fantastici come quello sul cocktail al bar che meriterebbero di apparire ma ho preferito non citarli tutti perchè vederseli per la prima volta inediti fa sempre un gran bell' effetto! grazie ancora face! confido nelle tue prossime visite!

MtheManager ha detto...

Se non impari a scrivere in italiano...Ti casso un pugno!

$face$ ha detto...

Parli di quello al Samoa Pub? Esilarante…
Fra i migliori dialoghi del film, ti ricorderei anche quello in cui Bacon offre dell'erba a Eddie, che rifiuta quella merda per poi proporre di andare a sbronzarsi al bar XD
Se ne hai piacere, ti invito a leggere qualche mio post, su un blog a gestione multipla, facilmente raggiungibile clickando qui.
In particolare te ne segnalerei uno sull'
intervista a Tarantino sul cinema italiano.
Nel post 300 di MDM (creatore, nonché altro autore, del blog) trovi anche qualche interessante riflessione sul film tratto dall'omonima graphic-novel di Frank Miller.

$face$ ha detto...

Ho notato una svista nel mio post precedente.
Ecco la correzione
Intervista a Tarantino sul Cinema italiano

Deneil ha detto...

ahah si quello del samoa pub! e quello del vigile da intontire che statham (mi sembra) picchia? minchia ci son delle scene troppo belle in sto film! il link è molto interessante.. quello su 300 lo devo ancora vedere ma ti farò sapere cosa ne penso a breve, certo miller è un genio anche se il film, non so perchè, me lo aspettavo migliore!

dome ha detto...

tarantiniano?
benebenebene
passa da me se ti va!
(parlo unicamente di cinema ^^)
dome

Dome & Edo ha detto...

allora ti dico tutto
bè intanto dovresti creare un elenco di link
dopodichè, se vuoi fare un archivio come da me, crei dei post (che so, un post che chiamerai "classifiche") e te lo linki nella colonna (ogni post ha un suo link)
e poi puoi linkare altri blog e siti (consiglio separatamente ^^) con lo stesso metodo, crei degli elenchi di link e ci metti i blog\siti che vuoi invece dei tuoi post
se hai bisogno comunque sono sempre disponibile
dome

Deneil ha detto...

grazie dome & edo!ora devo scappare ma mercoledì attuerò i consigli e assicuro almeno2-3recensioni quindi tornate a visitarmi!

pickpocket83 ha detto...

Molto carino questo rece-blog... mi garba l'idea di recensire tutto, anche il non-recensibile! ti linko...se vuoi fai lo stesso (anche se per ora non vedo link, immagino faranno la loro comparsa a breve) - alla prossima!

L'Arconte ha detto...

Ciao, finalmente mi sono deciso a lasciare quel botro immondo dove stazionavo prima. Ho aperto uno spazio tematico su blogger. Vieni a farmi una visita.

lapennanellaroccia.blogspot.it

Anonimo ha detto...

non si spamma nei commenti, sei a rischio ban.

the admin

Deneil ha detto...

ovviamente ringrazio per i commenti mthemanager(eheh) e l'arconte!ringrazio poi ancora dome e edo perchè finalmente credo di esser riuscito a metter i link grazie ai vostri consigli e quindi meritate un posto tra loro!pickpocket ti ringrazio e ti inserirei volentieri tra i link ma non so come raggiungere il tuo blog!a oggi pomeriggio con nuove rece!

L'Arconte ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
MtheManager ha detto...

Dovere deneil , dovere.
Ovviamente commenterò in maniera seria (ogni tanto);
Comunque buona la prima amico mio, hai uno stile colloquiale che invita a continuare la lettura e non fa smarrire il lettore attraverso citazioni troppo complesse.Sei diretto e divertente, continua così.Ti sei perso transformers che inaspettatamente mostrava una vena comica (cercata, non involontaria)e ci saremmo fatti 2 risate, poi ti dirò tutto quando ci vediamo (compresa la tipica scena al tramonto in pieno stile Bay...).

Per l'Arconte: hai cambiato luogo di studi?Da Cambridge sei passato a Oxford?

Anonimo ha detto...

Ottimo lo stile, grande l'affresco ciclopico di recensire TUTTO!!
Continua così, Dan, perchè hai la stoffa (magari ancora un po' grezza, ma nulla cresce in un giorno). Tutto è già organizzato e pianificato, e ciò depone a tuo favore: un buon impianto organizzativo è già metà del lavoro svolto.
Attendo con folle e entusiasmo e partecipazione le recensioni musicali...e lì non te ne perdonerò una!!! ;->
A disposizione (sempre) per consigli e ottime chiacchierate [film&muzika sono sempre i re delle conversazioni]
Leo

Anonimo ha detto...

...anzi...mi correggo...se sei tu il recensore musicale deneil di Debaser (che ho appena letto), allora ti anticipo già i complimenti musicali!
Leo

L'Arconte ha detto...

MTManager, ho anche cambiato marca di fagioli se ti interessa. Son passato dai "mexicanfart" alla tradizionale scoreggiona ribollita di licia la lercia.

Deneil ha detto...

eheh grazie leo!si sono io il recensore di debaser con nome deneil ma quel posto stava diventando ingestibile tra insulti e certe bestie ignoranti(ci sono anche dei grandi ma bisogna trovarli con l' accendino!).grazie ancora anke a mthemanager.e ora...nuove rece!

MtheManager ha detto...

Mitico Arconte...

Anonimo ha detto...

Mitico Ritichie!! Hai visto anche The snatch con un imperdibile Brad Pitt nel ruolo dello zingaro? ^_-
Ale55andra

Deneil ha detto...

no ale ce l'ho ma non l'ho ancora visto!però promette bene!senza dubbio sarà tra le mie prossime rece!

captainhowdy ha detto...

Fatto, ti ho creato un bannerino con l'immagine di sto Post (e' sotto il titolo insieme agli altri nel mio blog) se vuoi un'altra immagine mandamela che sostituisco. Ciao!