mercoledì 4 giugno 2008

UOMINI E DONNE

Prima recensione di un programma tv.
E voi che credevate che con 10000 AC avessi toccato il fondo del trash.
Voi che pensavate di liberarvi di me con un semplice Rambo IV.
Voi non avevate pensato a questo.
Voi non sapevate che io lunedì ci faccio un esame su sta cosa con tanto di recensione (e se la prima parte è leggermente noiosa è dovuto proprio al fatto che si tratta di una parte della recensione presentata al professore).
Si.
Su "Uomini e donne"
Perchè troppo spesso la saggezza è solamente la paura più stagnante.
Pregate per me.

La tv spazzatura.
Quella che tutti condannano.
Quella che tutti disprezzano.
Quella che tutti vorrebbero vedere sepolta sotto chilometri di tv “pulita”.
“Uomini e donne” è LA tv spazzatura.
Nato come cugino stretto della prima creazione televisiva di Maria De Filippi con Alberto Silvestri (il talk show verità “Amici”), nel 2001 “Uomini e donne” diventa qualcosa di più di un semplice programmino di discussione sulle vicende di coppia.
Nel 2001 Maria de Filippi sente l’aria fresca portata dal reality show in Italia (la prima edizione del Grande Fratello italiano è datata 2000) e trasforma il suo programma in qualcosa di più.
“Uomini e donne” passa dall’essere l’ennesimo talk show verità sulla scia di “Amici” a un ibrido che come un blob tende a scappare ad ogni definizione.
Maria De Filippi introduce un trono al centro della sua arena e tutto si trasforma.

Si sente odore di reality nelle esterne girate dai tronisti con i loro corteggiatori.
Si sente il sapore della soap opera più classica in quell’ intreccio di storie, parole, nomi, vicende, famiglie, agenzie.
E tutto viene cotto in un padellone di nome talk show dove Maria De Filippi mescola tutto ciò che la tv non si vorrebbe fosse oggi.
Ovvero tutto ciò che funziona.
“Uomini e donne” è il programma che a nessun critico tv verrebbe mai in mente di produrre (anche perché, qualcuno direbbe, già il fatto che sia un critico indica un suo probabile fallimento in un ambito più televisivo): personaggi che si vorrebbero veri e somigliano a caricature di caricature di caricature, una conduttrice che se ne sta seduta su uno scalino e ogni tanto interviene giusto per non farsi seccare la lingua sul palato e una regia tremendamente pompata che non concede un attimo di tregua allo spettatore ignaro: tra zoomate da capogiro seguite da panoramiche fisse che sembra di star a vedere Vasco Rossi al secondo anello a San Siro dopo 64 minuti di trasmissione sembra di aver fatto un giro sull’ottovolante.
Eppure.
Eppure “Uomini e donne” funziona.
E funziona bene.
Non benino o se la cava.
“Uomini e donne” ha uno share medio giornaliero del 20% con punte che arrivano al 28% nelle puntate decisive.
Mica cazzi.
E si l’auditel fa schifo che non ha un campione rappresentativo, che tanto fa gli interessi dei grandi, che blablablabla (ma tanto su di quello si basa per ora il sistema tv italiano)…. E certo Incantesimo su Rai1, l’Italia sul 2 su Rai2 e la Trebisonda su Rai3 non sono questa gran concorrenza (semplicemente vengono battuti ogni santo pomeriggio, mi sembra logico che se alla Rai avessero una mezza idea per far qualcosa di meglio lo farebbero ma evidentemente non c’è neanche un quartino di idea)….E senza alcun dubbio è facile far gli ascolti con le ragazzine di 15 anni che son quelle che guardano di più la tv (certo la tv è fatta per vendere, cosa c’è di meglio di un programma indirizzato ai maggiori consumatori?), ma c’è bisogno di mettersi a urlare così tanto allo scandalo?
Semplicemente “Uomini e donne” funziona e quando una cosa funziona, si sa, in Italia scattano le gelosie da terza elementare.
Mamma mamma guarda che la De Filippi aveva chiuso “Amici” sostenendo che i ragazzi protagonisti della trasmissione si eran troppo televisizzati, perché ora non chiude anche questo che ha lo stesso difetto?
Il 20% di share.
Voi foste la De Filippi, Berlusconi o qualsiasi persona sana di mente che lavora a Mediaset chiudereste un programma che con costi praticamente irrisori e senza nemmeno il pagamento del format (come detto “Uomini e donne” è una creazione Defilippiana così come “Amici” un tempo e “Amici di Maria De Filippi” oggi) assicura uno share medio del 20% a pomeriggio con la netta vittoria su ogni concorrente?
Voi stareste li a guardare quanto è spazzatura, quanto è finto, quanto fa ridere l’idea di un tizio muscoloso seduto su un trono di plastica che cerca la compagna della vita tra ragazze finite li giusto per farsi notare e sperare di finire a loro volta sullo stesso plasticoso trono?

NO COMMENT

Ma chissenefrega.
La Mediaset vive di pubblicità e solo chi si dimentica di un così piccolo particolare può cominciare a dire cose come: dovrebbero chiuderlo.
Funziona, le pubblicità pagano bene e il pomeriggio di Canale 5 è pieno per metà, cos’altro si può volere dalla vita?
E invece no: associazioni di genitori che protestano per la scurrilità e i cattivi comportamenti che insegnano alle loro figlie benedette da Dio (che andassero alle medie oggi a vedere cosa fanno gran parte delle figliocce queste mamme convinte di avere in casa delle piccole Madre Teresa di Calcutta), critici tv che scrivono indignati che non se ne può più, che tanto chi li guarda, che basta, che è tutta una farsa (ci vuole un master in giornalismo per rendersene conto), associazioni di imbecilli che lanciano parole per aria e non riescono mai a riprenderne una mentre le stesse ricascano a Terra ormai prive di significato.
“Uomini e donne” è LA tv spazzatura.
“Uomini e donne” è LA tv italiana.
Inutile nascondersi dietro un dito.
Mentre tutti i critici tv aspirano a una nuova tv che lasci spazio a programmi culturalmente più alti e addirittura qualcuno comincia ad aver nostalgia del bianco-nero (quella si che era tv...una sola emittente, una sola idea, solo certe pubblicità perché i beni troppo costosi non andavano pubblicizzati, mille restrizioni di ogni tipo….) la tv italiana si muove verso il trash.
Anzi.
La tv italiana è trash.
È trash Maria De Filippi che fa litigare chiunque gli capiti a tiro: tronisti con tronisti, tronisti con corteggiatrici, corteggiatrici con il pubblico, pubblico con i tronisti, pubblico con il pubblico, consiglieri dei tronisti (lo vedete che anche nel 2008 nascono nuovi posti di lavoro interessanti?) con i tronisti (possibile? Certo certo…), pubblico con i tronisti mentre già loro stan litigando con le corteggiatrici che continuano ad urlare “MARIA MARIA MARIA” sperando che lei gli dia la parola quando Maria è evidentemente in catalessi su un gradino e si limita a raucheggiare di non urlare troppo (che già bastano le 10000 voci sovrapposte).
Io me la immagino a casa Maria De Filippi che tenta di far litigare il frigo con la lavastoviglie mentre i piatti tintinnano a gran voce “MARIA MARIA MARIA”.
È trash Maria De Filippi così come è trash Enrico Papi che si porta dietro lo zoccolone svedese che alla minima battuta tira fuori la lingua e si struscia sullo schermo della Ruota della Fortuna in prima serata.
È trash Maria De Filippi ed è trash Santoro con i suoi inviati che fanno 1000 interviste e poi tengono buone solo quelle dove parlano i vari Cletus il bifolco allocco direttamente dai cocuzzoli Umbri per voi.
È trash Maria De Filippi e lo è ancor di più “Buona domenica” condotto da quell’essere immondo di nome Paola Peg Perego.
È trash Maria De Filippi ed è trash “Lucignolo” che quando vedi che in giro esiste davvero gente che dice “Porco zio ma sei fuori? Ci sto dentro una cifra…” ti chiedi se Capsula e Nucleo stan girando uno spettacolo in diretta o veramente Lucignolo filma persone reali.
È trash Maria De Filippi e sono trash Studio Aperto (con i suoi servizi strappalacrime o strappamutande), il tg 4 (con Fede che fa l’imitazione di se stesso), il tg 5 (che prova ad inseguire Studio Aperto ma ha sempre una marcia in meno), il tg 3 (che se mettessero dei manichini a parlare potrebbe sembrare anche un tg umano), il tg 2 (che ancora un po’ di rubriche sembra di guardare un contenitore della domenica pomeriggio) ed è trash persino il tg 1 che ha la capacità di montare le immagini ad minchiam venendo regolarmente pizzicato da “Striscia”.
È trash “Striscia la notizia” che fa satira ma non la fa ed è condotta per metà stagione dall’eterno gggiovane Ezio Greggio e dal suo compagno la cui faccia andrebbe coperta con paio di mutande per dirla finemente.
È trash “Le iene” che ormai il 90% dei servizi somiglia più all’imitazione delle Iene di Zelig.
È trash “Il senso della vita” con Bonolis che intervista Fabri Fibra che si fa portatore della voce dei giovani italiani (ma peeeerchè, ma soprattutto peeeeerchè??).
È trash “Ballarò” che ha sempre gli stessi ospiti, è trash Giuliano Ferrara perché è un uomo orrido e ha un buco nero al posto del cervello, è trash il fatto che i serial tv vengano spostati ogni settimana in orari e addirittura giorni diversi, è trash il 90% della fiction italiana, sono trash le storielle de “L’italia sul 2”, è trash persino la “Trebisonda” che sembra si rivolga a menomati mentali e non a bambini.
La tv italiana è trash.
Ma Maria De Filippi è il capro espiatorio.
Maria De Filippi la si vorrebbe far pagare per tutti.
Già me li vedo come avvoltoi in attesa sul ramo i critici tv quando “Uomini e donne” avrà un calo di ascolti (perché dopo 12 stagioni prima o poi dovrà accadere).
“È trash chi volete che lo guardi?” diranno.
“Finalmente il trash comincia a cadere”.
“Vedrete ora come vivremo meglio senza la De Filippi al pomeriggio”
E in quel momento dietro di loro arriverà Papi.
L’uomo della leggenda: quello che tutto ciò che tocca diventa trash.
E allora si pentiranno.
Diranno “Come si stava meglio quando si stava peggio”
“Torna tra noi Maria ti prego”
E Maria con voce roca dal trono di plastica che si sarà fatta installare nella sua cucina (protagonisti il frigo e la lavastoviglie che saranno diventati i suoi corteggiatori) li manderà tutti a cagare.
Anche quelli che tra 50 anni rimpiangeranno la tv del 2000 che era così innocente.
Rimpiangeranno le litigate furiose a “Uomini e donne” per una gonna troppo corta (“Hai la gonna, sei una poco di buono; hai i jeans, sei brutta; hai il vestito, ma dove credi di essere…), rimpiangeranno l’ennesimo tronista muscoloso con un totano fritto al posto del cervello che si fa ogni ragazza che porta fuori perché “Io devo vedere cosa provi per me e metterti la lingua in bocca è il metodo migliore”, rimpiangeranno Karina.
Si.
Quella con questa faccia qui.

Rimpiangeranno la consigliera dei tronisti e Gianni Sperti con il suo muso da Carlino incazzato.

Rimpiangeranno quel periodo in cui “Uomini e donne” riusciva a creare idoli dal nulla e a farli sparire dopo un anno di serate nello stesso nulla da cui erano venuti (quale miglior simbolo di una società usa e getta come la nostra? Persino i divi son da gettare nel cestino del Mac insieme alla carta del panino e il bicchiere della Coca).
Rimpiangeranno Costantino Vitagliano.
Che conoscete tutti, non ditemi palle.
La prova vivente che il 99% della gente che dice “Io non guardo e non ho mai guardato programmi come Uomini e donne” semplicemente da ragione a quella vecchia barzelletta:
Un uomo chiede a un altro in ascensore: “Hai scoreggiato?”
E l’altro: “Io no…”
E il primo: “Ora si….”
Meditate gente, meditate.
REGIA: Laura Basile
CONDUZIONE: Maria De Filippi
GENERE: Trash, Talk Show, Reality, Soap,

24 commenti:

Weltall ha detto...

Conoscendo Marie De Filippi, se Uomini e Donne dovesse avere un crollo nello share, riuscirebbe a reinventare il format e portarlo nuovamente al successo!

Ottimo post comunque ^__^
Questa è la tv che abbiamo perchè è quella che vogliamo (i dati d'ascolto non mentono)!
A me non piace com'è e semplicemente non la guardo più (a perte per le serie tv ad orari impossibili) ^__*

t3nshi ha detto...

Ottimo post, complimenti!
"Uomini e Donne" ha veramente il potere di incollarti alla tv con tutte quelle litigate così superflue e ridicole. E la De Filippi è geniale perchè riesce a catturare davanti alla tv così tante persone a vedere il nulla più assoluto (un po' come la Ventura e "L'Isola dei Famosi", secondo me IL capolavoro dei reality).

Io ogni tanto vedo qualche pezzo di "Uomini e Donne" e mi diverto come un matto. Rido di gusto, intrattenimento puro.
Però quando mi capita di sentire le ragazzine che ne parlano seriamente mi sento un po' in colpa. E' necessario insegnare a tutti come approcciarsi a programmi del genere.

Ciao,
Lore

Mthemanager ha detto...

Ecco perchè mi limito a guardare serie tv o film e rarissimamnte trasmissioni; prima guardavo le iene, ma ora più che mandare gente a bagashe/dal pusher (qualcuno può spiegare agli autori che ormai per sesso a pagamento & droga basta uscire dal centro città e che [purtroppo] prostitute e spacciatori fan parte delll'arredamento urbano, quindi non fanno più notizia?)e spedire Lucci a scassare a Funari non fanno, quindi mi sono arreso.

Su studio aperto evito commenti perchè il servizio sulle bocce quadre di Silvia Vada (possibilmente a cagare assieme a chi l'ha assunta) è l'emblema della caratura di questo tg (a tal proposito suggerisco l'ascolto della canzone di Caparezza Ti giri).

In rai tra un pò fan condurre alla Ventura pure le lezioni di aritmetica alle 3 del mattino (Malgioglio interpreterà la lavagna).

Salvo in parte il senso della vita, Fabri Fibra era imbarazzante ma alcune volte sono proposte interviste interessanti e non troppo banali, poi mi fan morire dal ridere i siparietti con Laurenti sui 5 motivi per...

Uomini e donne mi irrita abbastanza anche perchè, quello che per assurdo, dovrebbe essere una riedizione moderna ed al contrario del gioco delle coppie (in senso mooooolto lato) è diventato un discaricone per scorie tv.E come ci insegnano i nostri amici della Campania la monnezza fa schifo!

Vuoi vedere che l'unica trasmissione seria sulla tv italiana è Qui studio a voi stadio su tele Lombardia?

Mthemanager ha detto...

D, scusa il commentino un pò lungo, mi son fatto prendere la mano

filippo ha detto...

Io continuo a dire che uomini e donne è un programma da studiare.

Anche se in senso negativo, ha cambiato la concezione di varietà e di Talk Show.

Voglio dire, un programma che si regge esclusivamente su di un tizio seduto su un trono (e che fa questi ascolti) non è una cosa normale, soprattutto se lo si paragona ai grandi varietà anni 50/60, che erano delle vere e proprie feste per gli occhi.

Poi la colpa non è di Maria de Filippi, lei ha semplicemente fiutato l'aria che tirava...

La tv ha subito una parabola ascendente ed è difficile capire se è veramente il pubblico ad adattarsi a lei o il contrario.

Non penso che siano gravi i messaggi che mandano trasmissioni simili (siamo tutti liberi di cambiare canale o, meglio ancora, non accendere prorio la tv), quanto il fatto che ci siano persone in cerca di simili superficialità!

Spero di essere stato chiaro...

MASH ha detto...

Eh già tutti criticano ma poi lo guardano...
Certo che se il futuro è in questi ragazzi e ragazze che guardano e crescono su modelli e con questi "problemi", il futuro nostro lo vedo molto male (Da noi si dice: A schifio finisce)!
La televisione essendo un impresa deve produrre denaro e giustamente non può chiudere un programma come questo, ma penso la tv possa e debba essere un potentissimo mezzo di informazione e educazione! e vedo che i programmi riservati a questo. io penso che ognuno debba fare qualcosa per cambiare questo!

Prassagora ha detto...

tra il male maggiore e il male minore uccidi entrambi.

Deneil ha detto...

@weltall:maria de filippi rules!:-D
@tenshi:a me fa ridere persino sentir le ragazzine parlarne seriamente...rido per non piangere!
@M:secondo me è meglio diretta stadio....
@filippo:sono totalmente d'accordo su ogni singola parola!
@mash:io confido nel fatto che non tutta la nuova generazione si affida a certi programmi..ci sarà sempre (e c'è stato) chi prenderà ad esempio cose del genere e chi no...sulla tv come mezzo di educazione e informazione ci sarebbe da dilungarsi per secoli su come un mezzo come la tv oggi non possa comunque più essere quello...o almeno solo quello.
@prassagora:poveri mali....

Ale55andra ha detto...

Ahahaha, divertentissimo questo post! Che dire, la tv la guardo davvero pochissimo, per quelle poche cose che ancora mi interessano. Uomini e donne qualche volta mi è capitato di averlo sott'occhio...mamma mia! Cioè, sarà che è quello che il pubblico vuole, che non bisogna colpevolizzare Maria de Filippi, che a volte fanno pure ridere per quanto sono ridicoli e bla bla...però per me c'è trash e trash. Questo è il trash che mi fa più schifo.

Ale55andra ha detto...

Ah, a proposito. Secondo me la foto di Tina era doverosa!!!

Elisa ha detto...

sono passata di qui per caso e sono rimasta rapita da questo blog, ma davvero ci hai fatto un esame???? sei un grande, spettacolare!!!
complimenti davvero!!!
elisa

Alicesu ha detto...

ma è proprio per questo che non ho l'antenna tv da quasi sei anni...

Anonimo ha detto...

Ma quanto è Scandalosa Gemma.... Maria ti prego mandala in pensione,ci fa cambiare canale...

Anonimo ha detto...

La tv trash non e' altro che il riflesso trash degli italiani che la guardano. Non sara' mai colpa di chi produce.....ma di chi guarda.

Bojanka Skedelj ha detto...

Seguo da anni la trasmissione non riesco più capire se guardo uomini e donne o Tina show non è piacevole vedere e sentire come trata le persone anziane, meno o giovani troppo stropia mentre Gianni e molto più equilibrato spero che la Sig. Ra Tina si ridemensioni o che venga sostituita da una persona più calma e diplomatica!!!!!!!!!

Olimpia Brun ha detto...

Maria De Filippi ha successo perché fa leva sulle debolezza delle persone. La regina degli ascolti, secondo me, dovrebbe farsi un esame di coscienza. Per evitare di essere troppo offensiva, non commento gli "opinionisti" Gianni e Tina. Spero che le persone che seguono certe trasmissioni, riescano prima o poi, a capire il meccanismo di questa TV spazzatura.

Maria Vittoria Gerace ha detto...

Oggi Tina ha oltrepassato ogni limite. E' prepotente e per nulla raffinata. Non è bello farsi beffe dei sentimenti altrui. Naturalmente mi riferisco al suo comportamento nei confronti di Gemma. Non mi piace per nulla.

Anonimo ha detto...

Avendo seguito la conduttrice e credendo la persona molto intelligente mi sorge una domanda:
Come è possibile che lasci monopolizzato il programma ad un fenomeno da baraccone come quella " Tina " che non dice nulla tranne che criticare e rendere di ridicolo il mondo femminile.
Maria...credo che da sola tu sia in grado di condurre e tenere una trasmissione nei limiti della decenza pur scherzandoci sopra.
In questo momento di crisi, attentati e malavita forse le persone hanno bisogno di trovare si svago, ma serenità e non cattiveria e acidità.
Non credo di essere l unica a pensarla così. .Ma veramente c'è bisogno di litigi per creare odiens. .spero che non si sia così toccato il fondo.
Cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

Anno 2016 veramente pietoso Uomini e Donne Over! Ma si può sempre litigare gemma gemma gemma tinaa tinaa e basta esiste solo Tina Cipollari e Gemma? Basta veramente pietoso se questa è la tv veramente andiamo bene

caro palmo ha detto...

Magari se faccio l opignonisto da lei maria

caro palmo ha detto...

Vengono solo per concludere dei affare non cercare amore così hanno rovinato il programma peccato

Olimpia Brun ha detto...

La trasmissione ci può stare, è piacevole, ma...
Maria De Filippi...osannata...che accetta di condividere la trasmissione con certi personaggi, fa riflettere. Forse non è la signora che crediamo.
Via,via, via TINA, e i suoi due opinionisti...non ci sono parole.
E, basta con questo paraculo di Giorgio.
Non se ne può più.





Olimpia Brun ha detto...

mi sono dimentica di chiedere...la trasmissione e condotta dalla De Filippi o da str.... di Tina?

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere se lo scopo di questa trasmissione è di far si che si formino delle coppie o è quello di dare la possibilità,a certi dubbi personaggi che pensano solamente al loro tornaconto personale e al loro ego per crearsi una certa notorietà. Il cosidetto GABBIANO presente in studio da circa due anni non gnene frega niente di trovare l'anima gemella gli interessa apparire apparire apparire il piu' possibile un DORIAN GREI del ventesimo secolo narciso a tutti gli effetti.Quanto a quella specie di opinionista che lavora da voi da secoli sarebbe ora di ridimensionarla per il semplice motivo che la sua CATTIVERIA e la sua ARROGANZA a superato tutti i limiti. Da persona intelligente quale è spero che MARIA DE FILIPPI riprenda in mano le redini di questa trasmissione e che rimetta al loro posto quei personaggi che la stanno rovinando a tutti gli effetti.