domenica 25 novembre 2007

UN LIBRO UN FILM_ 1408


Per leggere la recensione del racconto da cui è stata tratta questa pellicola cliccare qui.
Finalmente al cinema a godermi una trasposizione da un romanzo di King dopo l’ orribile esperienza de “L’acchiappasogni” 5 anni fa.
Questo è stato il mio primo pensiero all’ entrata in sala, rigorosamente solo, abbandonato da amici che preferisco non dire cosa sono andati a vedersi!
Innanzitutto voglio che sia chiara una cosa: non paragonerò in nessun modo “1408” a “Shining” perché si, si tratta in entrambi i casi di horror (tanto per dargli una definizione banale) ambientati in un albergo e il protagonista rimane uno scrittore ma per il resto non vi è niente in comune tra le due pellicole a partire dal fatto che lo “Shining” del 1980 non è una storia di King ma di Kubrick e se anche vogliamo prendere in considerazione i romanzi/racconti da cui sono stati tratti ci troviamo di fronte a due scritti completamente differenti, messi su carta per motivi e in tempi diversi.
E qui chiudo con i paragoni tanto acclamati dalla sempre più accecata critica cinematografica autorevole.
Ma veniamo a questo tanto acclamato “1408”, “Il miglior film tratto da una storia di Stephen King dai tempi di Shining”.
Ma smettiamola!
Ma davvero chi ha scritto questa cosa ci crede?
Ma ha mai visto “Misery”, “Stand By Me” o “Le ali della libertà” ?
Evidentemente no e molto probabilmente sarà lo stesso che si è scervellato per trovare i paragoni con “Shining”.
Lasciatelo stare quindi e seguitemi all’ interno di questo Dolphin Hotel.
Il film narra le vicende (come già detto nella mia recensione sul racconto da cui è stata tratta questa pellicola) di uno scrittore di horror seriali che non crede più in quello che scrive ma anche nello scrivere in se.
È in questo modo che Mike Enslin si avvia a visitare l’ ennesima stanza “maledetta”, la 1408 (la cui somma è uguale a 13 quanti ve l’ han detto?) situata casualmente ad un tredicesimo piano mascherato da quattordicesimo.
Ad accoglierlo nell’ albergo il direttore interpretato da Samuel L. Jackson (“luciferino come mai prima d’ ora”, anche questa è una frase che ho letto spesso) che tenterà di dissuadere l’ insistente cliente in tutti i modi senza riuscirci.
E quindi via, nella stanza degli orrori, tra spettri che potete benissimo vedere anche nel trailer e defunti in bianco e nero, tra cui la figlia di Mike, morta anni prima e per cui il padre si sente ancora distrutto e in colpa.
Non vi racconterò niente di più semplicemente perché raccontare un film horror (ancora questa parola! Ma vi assicuro che non è solo questo!) è semplicemente una follia o un modo per rovinare la sorpresa al festeggiato e quindi via all’ analisi.
Detto che non si tratta di “Shining” (toglietevelo dalla mente ok?) e nemmeno di quel capolavoro di sottile tensione psicologica che è Misery, “1408” è davvero un buon film.
Ecco l’ ho detto!
Me lo sono tolto dallo stomaco.
Non lo credevo, mi sono aspettato fino all’ ultimo una caduta di stile (beh a dir la verità una c’ è..vedrete Samuel L. Jackson dentro un frigorifero!) ma devo dirlo, “1408” è FINALMENTE una buona trasposizione di un racconto di King.
Anzi, se posso permettermi, si tratta di una passaggio su celluloide migliore del racconto non proprio eccelso da cui il film è tratto e ne è il naturale completamento.
Laddove il racconto si limitava ad accennare una sorta di orrore basato sullo “scioglimento” (anche letterale) della realtà della camera davanti agli occhi di Mike, il film si fa prosecutore di questa linea e racconta il disfacimento non solo fisico ma psichico della nostra dimensione di fronte al protagonista.
Finalmente una sceneggiatura riesce a trasportare sullo schermo quel male che King descrive da quando è nato ormai e che si può trovare in ogni cosa senza renderlo ridicolo (vedi ad esempio il pessimo “The mangler”), un male padrone della stanza da cui Mike Enslin (il bene…non prendete in giro, King in fondo mette in campo sempre bene vs male e lo dice anche!) cercherà in tutti i modi di fuggire.
Un Mike Enslin splendidamente interpretato da un John Cusack (a tratti anche autoironico!) in gran forma che, oltre alla vaga somiglianza fisica con lo scrittore del Maine (quando si mette il cappello e gli occhiali è uguale a King!) si fa notare per una recitazione decisamente sopra le righe che però si adatta benissimo a questo tipo di narrazione.
Non aspettatevi quindi sottili giochi psicologici o incredibili inquadrature che innoveranno il genere (anche se c’ è da dire che la regia del misconosciuto Mikael Hafstrom con soli due filmetti all’ attivo è ben al di sopra della media del genere!) ma un classico film d’ orrore che vi farà saltare qualche volta sulla poltrona (io cercavo di far l’ indifferente perché ero solo e non potevo fa figuracce ma ogni tanto avevo il cuore che mi batteva tra i capelli!) e che riesce a farsi apprezzare nella sua ora e 45 minuti pur utilizzando tutti i clichè del genere.
A caldo rimangono impresse senza dubbio una scena del protagonista fuori dalla finestra con una zoomata all’ indietro che ci mostra come la sua sia l’ unica finestra rimasta sulla parete (e chi vuol intendere intenda!) e una fantastica sequenza in cui Mike sembra diventare sordo per un attimo e sarete avvolti da quel classico sibilo che ti prende quando hai le orecchie tappate (spero per voi che quando sarete in sala non ci sarà qualche pirla a parlare perché l’ effetto è notevole!)
Insomma “1408” non mi ha deluso, così a caldo direi anzi che si tratta di un ottimo prodotto soprattutto se confrontato all’ 80% delle trasposizioni da King.
Cosa dire ancora?
Non entrate nella 1408!
Io senza dubbio sarò un po’ inquietato d’ ora in poi negli alberghi da solo, chissà quante persone sono state male su quel letto.. chissà quanti vi sono morti.
REGIA: Mikael Hafstrom
ANNO: 2007
GENERE: Horror, paranormale
VOTO: 7, 5
CONSIGLIATO A CHI: come me non ne poteva più di vedere le parole di King rovinate sullo schermo
QUANTO è PIRLA IL MIO VICINO DI POLTRONA CHE A FINE PELLICOLA HA DETTO: “SICURAMENTE CI SARà UN SEGUITO AH AH!” E NON HA CAPITO UNA MAZZA DAL PRIMO MINUTO: 10

60 commenti:

honeyboy ha detto...

allora non è affatto male!
uhm io ora sono impegnato col TFF, però dopo ci potrei fare un pensierino!

Weltall ha detto...

Ci speravo in una tua recensione positiva!!!
Spero di riuscire ad andare a vederlo in settimana!
Sono curioso di sapere cosa sono andati a vedere i tuoi amici...spero non il film di Boldi...

Deneil ha detto...

@honeyboy:voglio la recensione del tff quindi seguilo con attenzione..almeno fino a mercoledì che scendo anch'io!
@weltall:già già bel film soprattutto se confrontato a certe porcate kingiane!mi raccomando che nessuno si aspetti il capolavoro che cambia la vita o "la miglior trasposizione bla bla bla" ma 1408 non è affatto male!vederlo da solo poi fa+ effetto considerate anche questo!ahhahahhahahahhahahahaha si i miei amici son andati a vedere boldi ma vedrai che tra un po' lo sciveranno anche qui sui commenti..hanno ammesso persino loro che era imbarazzante...

Mthemanager ha detto...

Non è che ho ammesso che era imbarazzante come film, ne ero assolutamente consapevole, anzi sono andato apposta. Come andrò (e verrai anche tu) a vedere quello di De Sica;
per assoluta ignoranza in materia kinghiana, non commento la recensione anche se all'uscita ti ho visto abbastanza soddisfatto. Un consiglio alla Jack Burton (D, lo sai di che film parlo vero?),non andate a vedere Boldi perchè è qualcosa che impoverisce realmente una persona (non solo del denaro del biglietto), mette tristezza e fa provar vergogna. Al secondo "me la ciula me la ciula!!" volevo uscire ma ho stoicamente resistito.
Please, don't try this at your cinema!

Mthemanager ha detto...

Ah, comunque D, sei meglio di mago Merlino con le previsioni sui commenti...Ma la smetti di recensire a ore care ai licantropi?

Trinity ha detto...

ammazza già 5 anni dall'acchiappasogni.. mi son fatta vecchia.. :-(

Dai dimmi che sono andati a vedere i tuoi amici(non mi dire boldi che non ci credo!!)

Mr. Hamlin ha detto...

Mah... Il film continua a non convincermi troppo (nonostante Cusack, che trovo da sempre sottostimato. Il problema è che sono rimasto molto "scottato" dal precedente film di Håfström, l'inguardabile "Derailed".

Riguardo i tuoi amici, il film di Boldi... mioddio!!!! :-)

filippo ha detto...

beh...buono. Ci speravo.
Cercherò di vederlo questa settimana.

L'acchiappasogni è duro da rimuovere vero?
Io però ci sono riuscito. Ormai per me il film si può riassumere in "Tizi che cagano vermoni e convivono con doppie personalità"...così risulta anche simpatico!;)

chimy ha detto...

Voglio vederlo!!!spero di farcela....
Un saluto

Deneil ha detto...

@M:in effetti ammetto che anch'io qualche film vado a vederlo proprio perchè imbarazzante e se verrò a vedere de sica lo farò solo per smerdarlo in tutti i modi possibili (cheè poi la cosa più divertente)..ma boldi è al di sotto dell' imbarazzante..è qualcosa di indescrivibile quanto quell'uomo mi faccia tristezza anche solo vedendolo..grosso guaio a chinatown ovviamente..la previsione sul commento era d'obbligo perchè sapevo che, anche se non avessi scritto niente, mi avresti detto di boldi!
@trinity:anch'io mi son sorpreso di quanti anni fa è uscito l'acchiappasogni..facevo conto due tre..non CINQUE!come puoi vedere dal commento sopra si tratta di boldi..
@mr hamlin:ma si è una buona pellicola alla fine!derailed non l'ho visto ma ricordo che lo definirono tutti merda..e non mi fa ben sperare..poi il tuo commento mi aiuta ancora di più!non so la ma in questa pellicola il regista non se la cava niente male..anzi molte scene sono riuscite anche grazie a lui!non si limita alla solita piatta regia da horroraccio di serie d!boldi??ehm.............
@filippo:va che son curioso filippo..spero ti piaccia perchè se no mi sento in colpa che anch'io ti ho convinto ad andare!l'acchiappasogni io me lo ricrdo solo per la scena del cesso...va be!però dovrei rivederlo..son proprio curioso di rivedere quanto è brutto!

Deneil ha detto...

@chimi:immagino che il tff tenga occupati!

Mthemanager ha detto...

Beh guardando sta roba riesci ad apprezzare molte più code che prima reputavi ignobili...E comunque è solo una questione di riflessi

leorepiccole ha detto...

non è male, ma il giorno dopo faccio fatica a ricordane le scene... e non è un buon segno...mi è piaciuto, ma non mi ha entusiasmato...forse mi aspettavo troppo... per John Cusack sono d'accordo con mr hamlin, dovrebbero considerarlo più spesso, è una bravo attore...

Deneil ha detto...

@M:ancora quanche citazione??sono d'accordo sul fatto che se guardi merda poi la merdina sembra più profumata (la finezza..)
@leorepiccole:Ora parliamone a sangue freddo:questo post è stato scritto alle 4 di un sabato notte subito dopo la visione del film quindi non rispecchia in pieno la realtà ma mi interessava non perdere quello che avevo in mente in quel momento..ciò che in mente ora sarà l'idea definitiva che ho di questo film e fatico a scordarmela quindi a freddo..il film è un buon horror niente di più.
Manca dello spessore di un misery (come detto lascio stare shining) e punta molto sull' effetto, il trucchetto per farti balzare sulla poltrona e via dicendo senza per questo essere truculento (dio mio chi ha visto saw3??era imbarazzante..).Detto questo il voto ora come ora lo qttesterei su un 7..il mezzo punto era dato dall' entusiasmo nell'aver ritrovato finalmente una buona trasposizione di king..inoltre il fatto che il racconto di partenza non sia poi questo spettacolo (ora come ora gli darei un6,5) aggiunge qualcosa a questo film.
Cusack ora non ricordo che film ha fatto anche se è la classica faccia vist milioni di volte (sapresti dirmi qualche titolo?)comunque qui se la cava egregiamente così come anche samuel l. jackson (che si vabbe è bravo ma se leggi certe recensioni sembra che sia un genio in questo film..).La regia mi ha abbastanza colpito invece..ed ea quello di cui avevo più paura..essenzialmente si tratta di un film basato su forti immagini (o comunque brevi sequenze)..a freddo mi ricordo quella del silenzio, quella di lui fuori dalla finestra (non me l'aspettavo!o meglio mi aspettavo rientrasse nella stessa camera!) e una breve scena dove tutto diventava rosso..poi ovviamente c'erano anche delle esagerazioni che non ho gradito come la SPOILER! distruzione finale FINE SPOILER! o la sua mossaccia finale da figone (che però fa molto king)
Da notare poi il fatto che quando lui finalmente esce e SPOILERONEEEEE! vede la faccia di una della stanza FINE SPOILERONE! si richiama tantissimo a misery dove il protagonista credeva di vedere la faccia della bates mentre era ormai a casa (o in ospedale!).
Insomma:un buon horror.Non rimarrà negli annali e non è "la migliore blablabla"..io lo paragonerei un po' a Secret Window che tanto mi aveva colpito alla sua uscita..ora come ora ricordo davvero molto poco anche se era un film di buona fattura..così come questo.
scusa la lungaggine.

leorepiccole ha detto...

eheh.. l'hai rirecensito^_^! e ora sono pienamente d'accordo con te...ed è normale!stasera ho visto beowulf, mi ha galvanizzato, quando si sono riaccese le luci stavo stappando champagne con attorno putti che intonavano inni alla gioia.. ora ci dormirò sopra e domani mi renderò conto che in fondo non era un granchè... ma per ora mi godo il momento(che figata di film!!!)... Cusack ha fatto Serendipity(velo pietoso), essere john malkovich,the ice harvest ecc... in effetti non lo si collega subito a un film...

Deneil ha detto...

si in effetti è un altra recensione..ma mi capita spesso..purtroppo..o meno male??sono andato un attimo a rivedermi lafilmografia di cusack..purtroppo essere john malkovich è il classico "filmone" ch mi manca..mentre da quel che mi dici (e da quel che leggo)mi perderò volenteri serendipity...ora che leggo me lo ricordo in con air (oohohohohhahahahahaha)ma l'ho visto per forza in qualche altro film!beowulf ero molto indeciso anche perchè la tecnica "togliamo gli attori veri che nun ce piacciono" non è che mi attir molto..anche se credo che alla fine andrò comunque a vederlo..il tuo buon parere mi fa ben sperare..poi domani dimmi Realmente che ne pensi!

leorepiccole ha detto...

menomale! secondo me è solo un bene...beowulf non convinceva neppure me... ma il genere fantasy-epico-un pò sborone-molto signore degli anelli mi piace... eh già...quando lo vedrai fammi sapere cosa ne pensi...

leorepiccole ha detto...

va beh... ho letto qualche recensione (stroncante) e ci ho pensato un pò... forse sentirlo definire orrido mi ha influenzato un pò... risultato: magari non era tutto sto granchè.... è già finito il momento magico...se continuo così tra qualche riga ti sconsiglierò categoricamente di andarlo a vedere........

Deneil ha detto...

tanto per dirne una..dimmi che 300 non ti è piaciuto...

leorepiccole ha detto...

non mi è piaciuto...

Mthemanager ha detto...

Visto quello che ogni tanto guardiamo non è male come vaccino...E per la tua finezza:
"Ma chi è questo, il piccolo Lord?"
D, questa frase è una risposta ma è anche una citazione, se trovi il film hai tutta la mia ammirazione

Deneil ha detto...

@leorepiccole:grazie a dio avevo paura!:-)))
@M:tango e cash

L'Arconte ha detto...

@weltall et mr hamlin:
Sono quello che e' andato a vedersi boldi abbandonando deneil, cosi' adesso potete pure vomitare su qualcuno di preciso, tutto il vostro snob cinefilo.
Sono ignorante e con un livello di scolarizzazione che farebbe sembrare un pastore sudanese un bocconiano, il mio ideale di cinema sono i film culi&tette e parolacce e se proprio voglio fare il raffinato anche con qualche negro tamarro che spara dal primo minuto all'ultimo.
Adoro i film dove ci sono i terroristi cattivi sempre musulmani ed i bravi americani; non mi piacciono i discorsi complicati perche' a meta' perdo il filo.
Amo da impazzire i reality show perche' sono pieni di gente "vera", che "vuole dimostrare qualcosa".
I fantasy sono da gay ed il cinema italiano, a mio avviso, si riduce a Moccia e Vanzina Bros.
Questo commento me l'ha scritto il parroco perche' io sono analfabeta (ci credo, vado a vedere i film di Boldi e De Sica!) e per formulare tutto questo popo' di roba c'ho messo tre giorni.

Ma, cosa piu' importante di tutte: di pseudo intellettuali faccio il pieno ogni giorno andando a lezione, due in piu' son solo sabbia sotto le scarpe.

Deneil ha detto...

mah..sfogo incomprensibile dato che ti conosco comunque...

L'Arconte ha detto...

Difatti era ben evidente che non fosse rivolto a te.

Luciano ha detto...

Allora 1408 non è male. E' la prima recensione che leggo sul film (così mi pare di ricordare - non ci fare caso in questi giorni ho la testa da altre parti). Interessante. Devo cercare di vederlo anche se avrò problemi perché dovrò vedermelo da solo (mi sa). I film di "paura" non piacciono tanto ai miei amici ed alle mie amiche. Grazie per avere proposto un film che altrimenti avrei aspettato sul DVD. Ciao.

Deneil ha detto...

certo non è male..non è il massimo ma non è assolutamente male..se vuoi una rece a mente fredda (questa è stata scritta la notte stessa in cui l'ho visto..da solo pure io) vai un po' più su nei commenti e troverai un mio commento lunghissimo in risposta a leorepiccole..praticamente si tratta di un altra recensione del film.sempre grazie per i tuoi commenti!

alicesu ha detto...

ma perchè dici che shining è una storia di kubrick? In che senso?

Mthemanager ha detto...

@D:ooooh, mi stupisci!Allora la mia cassetta di tango e cash che hai da circa 4 anni è servita a qualcosa...pensavo l'avessi spedita nella fascia dell'ozono (questa è facile facile).
@Arconte:ma dai non ti incazzare, basta leggere i commenti che lasci per capire che sei l'esatto opposto e che sei/siamo andato/i a vederlo così per fare i cazzoni!

Deneil ha detto...

ma baaasta è sempre tango e cash!

L'Arconte ha detto...

@M: non sono io. E' che mi stanno in culo i commentini da essere superiore tipo, spero non sia Boldi o, riguardo i tuoi amici che vanno a vedere boldi: mioddio!
Ma chi cazzo vi credete di essere?

Deneil ha detto...

si va be ma si fa per scherzare quanto te la prendi???

Weltall ha detto...

@l'arconte: che reazione spropositata!!!
Scusa, ma mica ho scritto "cosa sono andati a vedere quegli ignoranti dei tuoi amici"! Primo, perchè non mi permetterei mai di scrivere in un blog che mi ospita una cosa del genere, secondo perchè non misuro l'intelligenza delle persone dal fatto che guardano i film di Boldi o i reality.
Quello che non mi va, non sono le persone che vanno a vedere questi film (ci mancherebbe, i gusti son gusti), ma più che altro il fatto che pellicole come queste riempiono le sale togliendo spazio a ben altri film...ma queste sono solo considerazioni di uno che fa fatica a trovare in sala i film che vuole realmente vedere.
Mi spiace se te la sei presa, non era mia intenzione ne offenderti (ne te ne nessun altro) ne apparire da pseudo-intellettuale (io? ma stiamo scherzando ^___^).
Sono solo un fruitore di cinema che disprezza un certo genere di pellicole non certo chi va a vederle.
Spero ci si possa mettere una pietra sopra e ritrovarci tra i commenti di questo blog in maniera ben diversa ^___*

Deneil ha detto...

@alicesu:scusa non avevo visto il tuo commento prima..parlo di una storia di kubrick perchè il suo "shining" non è tratto dal libro di king..certo è stata un ispirazione per lui il romanzo di king ma non si tratta della stessa storia..in tutti i sensi possibili..tanto per farti un esempio ci sono personaggi (halloran)che nel romanzo di king hanno un importanza spropositata mentre nel film di kubrick sono semplici marionette (o quasi!)..poi ovviamente c'è un finale diversissimo..ma al di la della storia in se si ritrovano differenze anche nella costruzione dei personaggi..lo scrittore protagonista di king è ben diverso da quello tratteggiato dal meraviglioso nicholson..nella sua follia è molto più umano e attaccato alla sua famiglia!e poi c'è il fatto che king..proprio come in 1408..intende l'albergo come l'ennesima incarnazione del male mentre per kubrick si tratta di qualcosa di più...sottile!spero di essere stato chiaro..vengo a dar 1occhiata a tuo blog!
@weltall:hai già detto tutto tu.

AmosGitai ha detto...

Stasera lo vedrò dunque non leggo ancora la tua recensione per non rovinarmi la trama (cerco di sapere il meno possibile per la sorpresa) e per non essere condizionato, anche se, orcaccia miseria, ho letto quello che ha detto il tuo vicino di cinema!!!
Auchhhhh!!!

chiara ha detto...

olèolèolè!!
DEVI vederlo mad monster party!
e anche tutti gli altri che mi sono piaciuti, se veneri il mostro della laguna nera ti piaceranno assai.....e sono onorata per il tuo bellissimo commento, ora mi guardo il tuo blog ma ho gia visto gli horror e elvis e già basterebbe :)
a presto!

Deneil ha detto...

@amosgitai:nooo ma vedrai che non c'è un seguito..in tanti c han provato a fare i seguiti delle storie di king e vengon fuori delle robe improbabili quindi..e poi non avrebbe alcun senso un seguito di questo ti assicuro..non ci sono presupposti!fammi sapere se ti è piaciuto poi!
@chiara:ciao chiara!hai visto il mio commento alla fine!non vedo l'ora di vedermi mad monster party..spero di riuscire a procurarmelo però..tu dove l'hai trovato??perchè non ce l'ha paticamente nessuno!

Deneil ha detto...

@chiara:e grazie per i complimenti!

Mthemanager ha detto...

@weltall: non sono assolutamente in polemica con te o con nessuno in generale,e considera che l'altro pirla a veder Boldi ero io; capisco la tua posizione però anche quella dell'arconte: lo so che sono film stupidi e assolutamente inutili, non arricchiscono o fanno riflettere come altre pellicole sicuramente più belle e che purtroppo non trovano spazio (più di un volta è capitato anche a noi di poter vedere un film a causa di troppi film per un pubblico ampio che "rubavano" le sale a pellicole ben più degne di questo nome). Però a volte uno a voglia di guardare una sana cazzata, giusto per passare il tempo e vedere un film per quello che deve essere: del puro svago. Ho apprezzato tantissimo un film come il pianista ad esempio però non è un film che consiglierei per passare un pò di tempo e farsi due risate. Questo è il mio punto di vista su cui si può discutere, detto (e letto ciò) non reputo chi sostiene una tesi come la tua sia un intelletualoide, però faccio notare che esiste anche un altro tipo di cinema con altri fini.

Ester Moidil ha detto...

Faccio anch'io parte dei fan di questa pellicola che è la prima trasposizione di un ROMANZO di King, subito dopo SHINING. LUCIFERINO. Ecco, sono riuscita a dirlo. Il guaio è che la faccenda del 1+4+0+8 e del 14-1 l'ho scritta anch'io. Shame on me...

Weltall ha detto...

@mthemenager: capisco perfettamente il tuo punto di vista e ti assicuro che sono un forte sostenitore del cinema "per puro cazzeggio". A chi non piace dedicarsi ad una visione senza impegno? Solo che, per un semplice fatto di gusti personali, queste commedie italiane proprio non le sopporto e non le vado a vedere. Magari mi cerco qualcos'altro di altrettanto leggero che si sposi meglio con le mie preferenze ^____^
Non per questo, e qui torno a ribadirlo, punto il dito contro chi va a vedere i film di Boldi e De Sica.
Forse il mio commento era ambiguo da quel punto di vista e ha generato reazioni e discussioni assolutamente non volute.
Credo però che il malinteso sia chiarito adesso, no? ^___*

Anonimo ha detto...

Mah concordo pienamente sulla prima parte di questa tua simpaticissima analisi, ma devo dire che a me il film ha deluso parecchio. A parte che io Cusack non l'ho trovato bravo ma solo ridicolo e a parte che a me i capelli mi si sono rizzati solo per la rabbia di essere andata a vedere sta mezza fetecchia, qualcosa di buono c'è eccome (mi sono piaciute le atmosfere, l'ambiente, gli effetti speciali). Però il resto mi è sembrato banale e scontato (a parte Samuel nel frigorifero che è una chicca :P).
Ciao Ale55andra!

Mthemanager ha detto...

Per quanto mi riguarda non c'è mai stato nessun malinteso ma un semplice scambio di opinioni!!
Beh certo che se non ti piace il genere (non è che io impazzisca per film del genere), è ovvio che non ne tesi le lodi (ma neanche li diffami sia ben chiaro). Mettiamola così: abbiamo 2 filosofie di cazzeggio cinematografico diverse!!!

Deneil ha detto...

qui si scatenano discussioni filosofiche sul cinema-cazzeggio..siam mica normali!
@estermoidil:ecco vedi hai detto già tutto tu!ora ti manca solo di dire che king è solo uno scrittore di bestseller horror e poi sei a posto!
@alessandra:se vuoi leggere qualcosa di meno entusiastico c'è un mio commento tra quelli di questa recensuione in risposta a leorepiccole che è praticamente una rece un po' meno dettata dall'aver appena visto la pellicola..ovviamente il mio vot è un po' farsato ache dall'amore per king (si sarà capito??) e dal fatto di aver visto una trasposizione finalmente superiore a tante vaccate tipo the mangler..secondo me cusack non se la cava male..certo ogni tanto esagera un po' ma questo è il difetto di quegli attori con una faccia troppo da film di altro genere che si cimentano in queste pellicole..poi l'essere da olo forse ha aiutato a spaventarmi..comunque mi fa piacere sapere che c'è gente che la pensa diversamente e mi piace scambiare opinioni di questo genere quindi ben vengano le critiche!
io mi son messo a ridere per samuel nel frigo lo ammetto!

Mthemanager ha detto...

From what pulpit comes the predic, D...come dicono a Oxford

Deneil ha detto...

"my situation is dramatic" come diceva qualcun altro..."take a margherit!"

Mthemanager ha detto...

Ciù be going ciù, do you remember?

alicesu ha detto...

mi sa cche dovrei proprio rileggere Shining, di King... Ricordo solo che non mi era piaciuto, mentre ho adorato il film. Questo già di per sè vuol dire qualcosa..

Mr. Hamlin ha detto...

@ Arconte: Il primo istinto era di non replicare neppure a un commento così gratuitamente provocatorio (e se, in conseguenza di ciò, mi avessi considerato ancora più snob... sai che mi sarebbe fregato del parere di uno che "marchia" il prossimo sulla base di un paio di commenti...) ma poi ho cambiato idea.

Quindi, dopo aver contato fino a 1000 per tenere a bada l'impulsività che mi avrebbe portato a risponderti a tono, ti dico che sono tutt'altro che snob e che rispetto i gusti di tutti. Volete vedere Boldi & Co. per sano cazzeggio? Liberissimi! Ma, sempre all'insegna della libertà più totale, mi piacerebbe che allo stesso modo mi venga consentito esprimere il mio disappunto per una scelta che con capisco, senza che tu debba far la vergine offesa.

Concordo con Weltall quando lamenta che queste pellicole, distribuite in centinaia di coppie, tolgono spazio a chi preferisce un altro tipo di cinema. Ma, detto questo, vedi/vedere cosa vi pare e vi piace. Semplicemente, è voglio ribadirlo, chiedo di poter lecitamente esprimere dei dubbi (se a me non fanno ridere i Fichi d'India che fanno le facce storte o se non mi sbellico per una scoreggia che devo fare? Pentirmi??) senza venir tacciato di snobismo.

Uno snob non avrebbe mai guardato (e non considererebbe cult, sia pur trash), film come "Fracchia la belva umana" o "L'allenatore nel pallone". Pellicole che, lasciamelo dire, in confronto alle varie "Vacanze" in giro per il mondo di Neri Parenti & Co. (di questo non dico nulla, non l'ho visto) si stagliano come fulgidi esempi di cinema d'Essai...

Mr. Hamlin ha detto...

@ Weltall: A proposito di risate "intelligenti" (le virgolette sono per non irritare l'iper suscettibile Arconte) ti consiglio "Lezioni di cioccolato", commedia degli equivoci davvero gradevole.

Deneil ha detto...

@alicesu:shining..il romanzo di king non è tra i migliori dello scrittore ma è senza dubbio un buonissimo con idee eccellenti anche se capisco che il film possa piacere di più perchè molto più sottile..piuttosto che rileggere shining leggi "l'ombra dello scorpione" di stephen king..quello si che è uno dei migliori!
@Mr hamlin:io non mi immischio.

Mr. Hamlin ha detto...

@ Deneil: mi spiace davvero molto che sia toccato al tuo blog ospitare questo scambio di opinioni, ma non potevo starmene zitto di fronte a uno che per una battuta (Mioddio seguito dallo smile era palesemente una battuta) "la butta in vacca" con un commento inutilmente polemico e mi da dello snob. Avrò tanti difetti (anzi, li ho certamente) ma non sono snob. Semplicemente rivendico il sacrosanto diritto di preferire un altro tipo di comicità.

Mthemanager ha detto...

Ma dai, ancora qui con sta micro polemica?? Mi sembra che il vostro pensiero sia chiaro e che non è il caso di fanculizzarsi per sta cazzata

Mr. Hamlin ha detto...

@ M: Non si tratta di essere ancora qua. Io ho letto solo stasera tutto il 48 venuto fuori, non avrei potuto replicare prima manco volendo. E comunque non ho fanculizzato nessuno, ho solo espresso il mio parere visto che sono stato chiamato direttamente in causa.

Deneil ha detto...

"si va be ma si fa per scherzare quanto te la prendi???"
io questo l'ho detto un milione di commenti fa a l'arconte..dispiace anche a me mr hamlin perchè da quel che ti conosco non mi sembri proprio un tipo snob o che altro..mah io sinceramente non so che dire..

Mthemanager ha detto...

E ovvio che non il mio fanculizzarsi (viva viva l'italiano) non era così drastico come poteva sembrare, e che hai tutto il diritto di replicare essendo stato chiamato in causa, la mia era semplicemente una considerazione sul fatto che l'arconte si sia magari inalberato un pelo troppo ma che non mi sembra il caso di fare una filippica di risposta così accesa.Detto questo siam in un mondo libero e soprattutto in rete ognuno è libero di esprimersi come meglio crede. Il mio "intervento" mirava ad evitare la nascita di "conflitti" nei commenti, basto già io a sparar cazzate in sto blog!

Anonimo ha detto...

noo nooo!! era meglio se era tutto un trip lisergico!
:bubblegun:

Deneil ha detto...

mah non ne sono così convinto!

Alicesu ha detto...

sono appena tornata dal cinema.
Che dire: buon film! Mi sono spaventata a dovere, sono stata in tensione per tutto il tempo.
Unica cosa, e chi non ha visto il film forse è meglio che non legga, alcune trovate sono assolutamente superflue e americane: tutta la parte "psicologica familiare", con figlia e moglie annessa, mi ha un po' irritato....
Per il resto, adesso mi leggerò il racconto...

Ah, quasi mi dimenticavo. Questo sito è diventato vangelo.

Alicesu ha detto...

ah, l'ombra dello scorpione l'ho letto a inizio anno... ed ho avuto incubi fino a quando non l'ho finito...