domenica 18 novembre 2007

THE HEARTBREAK KID- LO SPACCACUORI



2 premesse se mi permettete:
- Mi sono rifiutato di riportare l’ orribile locandina italiana con il culo in vetrina acchiappa dodicenni
- Sotto di questa trovate la recensione dei Robinson che ho tenuto pochissimo in alto per la delusione che mi ha portato a scrivere questa recensione quindi dategli ancora un occhiata se volete.

Posso dirlo?
No?
Be lo dico lo stesso.
Che schifo!
Che cosa?
Ma questo film ovvio!
Praticamente costretto a vederlo per mancanza di altre pellicole (la scelta era tra questo, ginocchio Boldi e Beowulf) sono entrato in sala con poche speranze.
La paura di vedere l’ ennesimo film con Stiller che fa sempre le stesse facce e sempre le stesse scenette era davvero forte ma mi sono fatto coraggio insieme agli amici.
Mi son detto che così brutto non poteva essere.
Insomma sono i fratelli Farrelly e “Tutti pazzi per Mary” e sono politicamente scorretti e blablabla… basta!
E va bene: la storia è più che scontata perché si tratta della solita commedia rosa con uno che si innamora della persona sbagliata e poi capisce che la ragazza della sua vita è un'altra, ma questo ci sta… il genere vuole questo (oltre al fatto che si tratta di una sorta di remake del “Il rompicuori” quindi la colpa della storia non è tutta da imputare ai registi e sceneggiatori!)
Va bene anche che si creino equivoci di ogni tipo per cui Stiller si prende come al solito un sacco di botte e si fa un gran male fisico e morale ogni secondo… questo lo vuole il personaggio Stiller e le sceneggiature dei Farrelly.
Ammetto pure che le due ragazze (ma quanto è bella Michelle Monaghan?) e Jerry Stiller che interpreta il padre di Ben non se la cavano affatto male.
Però basta!
Ma certo la sala ride e anche a me ogni tanto la risata scappa ma su un 1 ora e 45, 45 minuti sono di silenzio angosciato e un po’ interdetto.
Ti viene l’ angoscia a vedere che fine farà quello sfigato di Stiller, se riuscirà a lasciare la moglie sbagliata per la donna della vita anche se lo sai come andrà a finire.
Ti viene l’ angoscia a rivederti magari in qualche scenetta, il marito (o il ragazzo) frustrato che si prende la colpa per ogni cosa e “si appiccica un sorriso falso sul volto per 40-50 anni fino alla morte” .
Ma soprattutto ti viene l’ angoscia per le bassezze di questo film.
In certe scene sembra di assistere all’ ennesimo film dei Vanzina: passi la scoreggia della moglie e passi anche l’ orribile ciuffetto dell’ amico di Stiller ma una che si tira giù le mutande facendola vedere a tutti e poi piscia sulla schiena di Eddie (Ben) no.
Va bene che sono andato a vedere un film dei Farrelly ma mamma mia che tristezza!
Dopo mezz’ ora io e il mio amico di fianco abbiamo cominciato a lanciarci occhiate storte ad ogni nuova terribile scenetta.
Dopo un’ ora è arrivata la frase tanto temuta: “Ma quanto manca alla fine di sta roba?”
Tanto.
Troppo.
Magari Stiller s’ è divertito ad interpretare finalmente un personaggio della sua età con tutti i suoi capelli bianchi ma qualcuno gli dica che fa sempre la stessa parte! Ma certo fa ridere la scenetta con i messicani che suonano e lui che gli dice di smetterla (anche nel trailer) però ogni volta sai già che faccia avrà quell’ uomo. Quell’ espressione un po’ frastornata con l’ occhietto mezzo abbassato e la faccia un po’ stupita. Ahah che ridere Ben. Però davvero non ne posso più!
Magari i Farrelly si sono divertiti a scrivere l’ ennesima commediuola senza sforzarsi troppo ma qualche idea un po’ originale non guasterebbe ogni tanto (se poi le 2-3 scenette migliori non finissero nel trailer sarebbe ancora meglio!) . Meno scoregge e un po’ più di intelligenza non guasta mai a nessuno.
Magari c’ è anche qualcuno che è uscito soddisfatto da questo filmetto: si è fatto le sue due buone risate su Stiller, sulla ragazza pazza, sui messicani stereotipati (che neanche i Vanzina) e su un finale col botto (una roba che neanche vi immaginate! Ma per favore!) ma io spendere 6, 50 per una cosa del genere mi girano anche un po’ se permettete!
Loro e il loro politically scorrect.
REGIA: Bobby e Peter Farrelly
ANNO: 2007
GENERE: Commedia sentimentale
VOTO: 5 (ah beh è sicuramente meglio di quello di Boldi senza averlo neanche visto e supera di pochissimo anche “2061: un anno eccezionale”.. ma non di molto lo ammetto.)
QUANTO SONO BASSI I MODI PER FAR RIDERE: 10
CONSIGLIATO A CHI: Vuole gustarsi l’ ennesima commedia romantica un po’ amara (per tanto così vi consiglio assolutamente “Ti odio ti lascio ti…” molto più fresca di questa cosa trita e ritrita!) e le solite faccette del simpatico Ben (ti prego Ben stai perdendo tutta la mia stima smettila di girare certe oscenità! Anche “Una notte al museo” era più simpatico!)

35 commenti:

Weltall ha detto...

Quando ho visto il trailer al cinema (quello lungo quindi) mi è venuta la pelle d'oca, reazione abituale oramai quando sento parlare di "commedia americana+Ben Stiller".
Ben Stiller non è che mi dispiaccia
ma ormai la sua comicità è veramente prevedibile...e dire che mi è piaciuto tantissimo nei Tenenbaum...che rabbia!

Deneil ha detto...

Già effettivamente anche a me questa volta non ispirava molto..praticamente è pieno zeppo di scenette viste e straviste che non ne puoi più oltre alle solite facce di stiller che, come detto, sai già cosa fa 5minuti prima di vederlo!i tenenbaum devo rivederlo..lo vidi al cinema alla sua uscita ma stavo malissimo..ero piegato in due dal dolore e non è che me lo gustai proprio tanto..però ce l'ho da qualche parte..magari me lo riguardo un giorno di questi!

Mthemanager ha detto...

La mia opinione la sai già: è imbarazzante.
Complimenti per la celerità nel recensire sta roba, però potevi citare lo zio Tito che si diverte con Layla...

Mthemanager ha detto...

Concordo con il giudizio su Michelle Monaghan che reputo anche il personaggio meno irritante

Deneil ha detto...

si ecco quella dello zio Tito rientra nelle bassezze da Vanzina..

Mthemanager ha detto...

Quelle e le scene di sesso poi...

Luciano ha detto...

Questo, lo ammetto, vorrei evitarlo, ma qualcosa mi attrae anche verso le commedie di questo tipo, pur sapendo che è molto facile rimanerne deluso. Vedendo il trailer non ne sono rimasto certo attratto. Ciao.

Deneil ha detto...

@M:oddio è vero le scene di sesso..pessime!la peggiore comunque rimane la scena della medusa..
@luciano:guarda io sono aperto davvero a tutto e ammetto di averne viste di commedie romantiche o commediole di questo tipo ma ce ne sono un infinità di superiori..tra le altre.."Tutti pazzi per Mary", "Ti odio ti lascio ti", "Prime", "Zoolander", e come detto persino "una notte al museo" che era fatto per un pubblico un po' più piccolo era meglio di tutta questa banalità..se ti capita guardalo gratuitamente da qualche parte altrimenti lascia perdere..

L'Arconte ha detto...

A dir poco osceno. Capisco anche che il genere, per sopravvivere, debba rifuggire qualunque innovazione che superi i soliti cliches ma, per Dio!, qua è tutto peggiorato.
Oltre ad un Ben Stiller mummificato nel suo ruolo di coglione attirafulmini si assiste impotenti al trionfo della visione yankee del mondo in cui l'altro è, o un redneck bibbiofilo, rozzo e terrone oppure un messicano miserevole, perennemente allupato e leggermente imbelle.
Film da censurare.

Deneil ha detto...

d'accordo su tutto praticamente a parte il fatto che ogni tanto qualche commedia riesce a superare lo scoglio dei clichè..ti odio ti lascio ti e prime son due buoni esempi..almeno non si basano su quanti culi e tette fan vedere...

filippo ha detto...

Azz...e io che lo volevo vedere...
Cmq la scena della schiena sembra abbastanza squallida, hai ragione...
per ben stiller, purtroppo sono quelle le parti che gli propongono, peccato, perchè secondo me è abbastanza valido come attore...
Se riesco lo vedo, anche perchè le recensioni negative mi incuriosiscono sempre (poi il giovedì il cinema da me costa 3 euro...;) ).

chimy ha detto...

A questo punto me lo perdo senza troppi rimorsi...
Ciao

Deneil ha detto...

be per 3 euro ci può stare ma non ti aspettare granchè..dio mio la scena della medusa è davvero pessima..ma non è sola purtroppo!sono d'accordo: secondo me stiller non se la caverebbe male in altri ruoli ma ormai ha preso quella piega..secondo me dipende un po' anche da lui..insomma ora che comunque è affermato dovrebbe imporsi un po' di più..all' uscita di "una notte al museo" lessi una sua intervista dove diceva che si era stancato di interpretare sempre ruoli comici perchè quella cosa gli era arrivata dal padre(non vorrei dire una castroneria ma mi pare che il padre fosse un comico famoso!) e non era veramente sua.al tempo ne fui entusiasta e dissi: finalmente!poi vidi il trailer dello spaccacuori e mi intristii un po'..poi vidi il film e mi intristii di più..secondo me tu gli dai un semaforo giallo ma sono curioso di saper che ne pensi!ecco secondo me stiller potrebbe muoversi come carrey tra il comico e il serio e allora lo seguirei ovunque..così invece mi sta un po' stancando purtroppo.

Deneil ha detto...

@chimi:tranquillo che non è imperdibile..anzi..se ti capita quando italia1 ti bombarderà di pubblicità per la prima tv dell' ultimo film di stiller (ne saranno già usciti 10 nel frattempo!)guardalo altrimenti...

Mthemanager ha detto...

La scena della medusa con "doccia" incorporata ed esplosione di pilu è veramente stucchevole.
Effettivamente il buon Ben - 'orca troia ho finito il grecian 3000 - Stiller potrebbe anche degnarsi di cambiare un pò. D'accordo che suo padre era un comico affermato ( che purtroppo nel film non ci fa un figurone, ebbene si il paparino playboy del film è il vero papà di Ben...) però ridursi così significa morire lentamente all'ombra del proprio genitore di 80 anni giusti, e che cachio

Deneil ha detto...

guarda io avevo letto jerry stiller ma speravo non fosse lui..ah già..per chi arriverà a leggere questo post dato che ancora non l' ho trovato da nessuna parte se non in un blog inglese di non so chi..nel finale dopo i titoli di coda c'è una scena nascosta..si sente urlare la bionda "ancora, ancora" e le solite cose e poi si vede l' immagine di lei che dorme e un cavallo (o una scimmia) a fianco..va be..sempre più triste..

Mthemanager ha detto...

E' lui è lui...
OH MIO DIO, sarà l'asino della scena del ballo "folkloristico"

Deneil ha detto...

ah possibilissimo ma l'autore del blog era indeciso se scimmia o cavallo (ma come si fa a scambiarli??)

Mthemanager ha detto...

Se ha apprezzato il film non mi stupirei più di tanto...

CaptainHowdy ha detto...

Ciao Den!, Non credo che DeB sa chiuso definitivamente (non e' la prima volta che sta a riposo) peobabilmente Giua' e glia altri webmasters lo stan sistemando, del film non posso dire nulla perche' non l'ho visto, pero' i Farrely bros fino a "Io,me e Irene" mi eran piaciuti..ti linko anch'io, a presto!

Deneil ha detto...

@M:ahahahahahahha
@captain:grazie captain per la notizia..non che muoia senza poletti che fa la predica a tutti però per leggere delle belle rece musicali e non è il posto (abbastanza) giusto..be si fino a "Io me e irene" non erano male concordo ma con questo son caduti in tutti i clichè che prima sfottevano tanto..mi viene il sospetto che si siano visti qualche film dei vanzina...

Para ha detto...

Ma no, a me Stiller m'è sempre piaciuto, ma questo film non mi sembra stia piacendo molto... Indecisione se vederlo o meno.
Saluti.
Para

Deneil ha detto...

ma anche a me stiller è sempre piaciuto però a un certo punto..una volta da piccolo ho mangiato per 1settimana quintali di liquirizia nelle rotelline..poi no ne ho più mangiata per anni..ecco stiller mi sta facendo lo stesso effetto!ci sono scenette che fanno anche ridere ma il film in generale si tiene su toni decisamente bassi..non so..secondo me non merita una visione al cinema però poi va a discrezione del singolo..ad esempio a deliriocinefilo non è dispiaciuto...

leorepiccole ha detto...

Desolante... 1 ora e 45 minuti in attesa di una risata di gusto... che non arriva... per me niente da salvare in questo film, mi dispiace...

Deneil ha detto...

sono più che d'accordo..ogni tanto scappa una risatina ma una vera risata di gusto (di quelle a la zoolander)non arriva mai davvero!

L'Arconte ha detto...

@deneil: I Vanzina fanno scuola, venerdi andiamo a vedere Matrimonio alle Bahamas.
Del divx che mi hai passato son riuscito a vedere solo Grass ma ne e' valsa la pena di sorbirmi un mitico film muto. Documentari antropologici cosi' non ne fanno davvero piu'.

Mario Scafidi ha detto...

Bello e interessante il tuo blog.
Quando vuoi vieni a trovarmi su settimaarte, nel frattempo ti linko.
Ciao

Deneil ha detto...

@arconte:ma scuola de che??nono io ginocchio boldi non lo vedo!e poi la prox settimana troppi film interessanti per perdere tempo dietro a cipollino..spero solo che arrivino in ale quelli che voglio perchè se no m'arrabbio!grass merita assolutamente!
@mario:1minuto e passo da te..grazie per la visita e i complimenti!

trinity ha detto...

ah ecco, mi pareva strano che ne parlassero bene...
hai confermato tutti i miei pregiudizi!
scusa, ma xké lo sei andato a vedere???

Deneil ha detto...

ma si ne parlan bene perchè è straniero..se fosse stato il film dei vanzina avrebbero detto:bella merda!e credimi che se non fosse per il buon stiller (che però comincia a stufare persino me se continua a far sempre le stesse cose!) saremmo davvero ai livelli dei vari natale in...

Mr. Hamlin ha detto...

Lo stile (stile???) dei Farrelly è quello, prendere o lasciare. Io personalmente li ho sempre detestati.

Deneil ha detto...

il post sopra il tuo dice tutto..più ci penso più mi disgusta questo filmaccio..

Mr. Hamlin ha detto...

Come già detto.. rifatti con "Lezioni di cioccolato"!!! :-)
Battute a parte, non fatico a credere che sia un filmaccio, mentre la succitata commedia è molto carina. Poco "italiana", se si guarda al nostro cinema recente.

Deneil ha detto...

io volevo vederlo solo per gli orribili capelli (parrucca spero!) di neri marcorè!ma quest'anno van di moda i film sulla cucina per caso?

Mr. Hamlin ha detto...

Credo sia una parrucca, si.
Comunque quel look è giustificato da un fraintendimento (con annessa invidia) che si sviluppa nella prima parte del film.