domenica 13 gennaio 2008

I AM LEGEND- IO SONO LEGGENDA


Ero partito per distruggerlo.
La recensione doveva iniziare così, già me la vedevo: “Io sono leggenda è un insulto”
E invece no.
Niente da fare.
È andato tutto a buca.
Nonostante tutti i miei sforzi, nonostante tutto il mio scetticismo, nonostante non mi fidassi per nulla del buon Will dopo quello scempio ad Asimov che era “Io, robot” non ce la faccio.
Non riesco a distruggerlo.
Si.
Avete letto bene.
Quello che pochi mesi fa nelle recensioni del libro omonimo e del primo film che ne fu tratto con Vincent Price si diceva dubbiosissimo sull’ esito di questa mega produzione non riesce ad affondare il nuovo “Io sono leggenda”.
Ve li spiattello tutti in faccia in ordine di importanza i motivi per cui non ci riesco in modo che possiate ricoprirmi di insulti e controbattere ad ogni punto senza tante difficoltà.
Non ci riesco perché Will Smith ce la mette tutta. Non me lo potete negare!
L’ ex principe di Bel Air (fa un po’ tristezza chiamarlo ancora così ma altri sinonimi non mi venivano in mente!) riesce nell’ impresa di portare avanti un film di un’ ora e mezza praticamente da solo.
Senza gigioneggiare eccessivamente come fece a suo tempo il buon Price, Will Smith ci mostra realmente in cosa può trasformarsi un uomo solo.
Capace di mettersi a parlare con i manichini pur di fingere di vivere ancora una vita normale e di impazzire di fronte agli alti palazzi che lo sovrastano simbolo di un progresso sfuggito letteralmente dalle mani dell’ uomo (la scena subito precedente alla sua cattura a mio parere rimane una delle migliori), Robert Neville è un uomo solo come lo immagino io.
Come mi immagino io.
Quasi incapace di ricordare il prima e senza una vaga idea del futuro, Will Smith incarna in un certo senso l’ uomo solo moderno.
Non ci riesco perché a me lo stile di Lawrence non è affatto dispiaciuto (qui possono partire le bordate di fischi) e “Io sono Leggenda” ci regala alcune tra le più belle immagini di New York deserta che ci siano mai state donate.
Ma diciamola tutta, roviniamoci totalmente, rendiamoci ridicoli agli occhi di tutti.
A me Lawrence non era dispiaciuto nemmeno in "Constantine"!
Videoclipparo, frenetico, per adolescenti, incapace.
Dite quello che volete ma a mio parere il regista con due soli film all’ attivo fin qui ha fatto un ottimo lavoro!
Certo nessuno vi sta dicendo che Lawrence è Hitchcock, Fincher, Kubrick o Scott ma volete sapere come la penso?
Siete andati a vedere due film di cui uno tratto da un fumetto (molto adulto, ma comunque un fumetto) con demoni e affini e dichiaratamente dedicato ad un pubblico giovane e un blockbuster gigantesco con uno che lotta contro un mondo di zombie.
Se volevate andare a vedere una lezione di regia o virtuosismi alla Nolan potevate benissimo scegliere altre pellicole: Lawrence per ora è così e se continua a scegliere i film con criterio a mio parere può crescere ancora molto.
Ed infine non ci riesco perché la rilettura del romanzo di Matheson a me non è dispiaciuta.
Ma qui c’ è un ma.
Non mi è dispiaciuta fino alla prima ora.
Fino al momento in cui Smith, proprio come nel libro (tralasciamo le piccole differenze di ambientazione e cane prima, cane dopo… chi ha letto il libro sa di cosa parlo) cerca di suicidarsi andando incontro alle malefiche creature.
Poi il quasi disastro.
La storia si perde tra un uomo ormai incapace di comunicare con gli altri (e fin qui ci siamo) e Dio.
Avete letto bene.
Dio e la speranza.
Quel Dio che sul finale de “L’ ultimo uomo della Terra” non si degnava nemmeno di ascoltare le ultime parole di Price (“Ho la cura per tutti voi!”) qui parla a Neville- Smith nel momento più tragico della pellicola.
Gli parla e gli infonde quella speranza che nel romanzo originale andava perduta in una diversità ormai troppo evidente con gli altri.
Quella diversità che era diventata normalità nel '64, nel film di Lawrence rimane semplice e stupida diversità.
Loro sono i cattivi e noi siamo i buoni.
Niente di più.
Nonostante un finale molto Hollywoodiano (e molto “28 giorni dopo”) e a dir la verità ben riuscito per il messaggio che vuole portare avanti la pellicola, “Io sono leggenda” si perde almeno 2 voti proprio per quest' ultima parte.
Insomma “Io sono leggenda” mette la mano e poi la ritira all’ ultimo, quasi impaurito dalle fiamme, come se un finale pessimista come quello del libro e del film del ’64 non sia più possibile in un' America spaventata come quella di oggi, come se questo fosse un blockbusterone che deve piacere un po’ a tutti.
E in effetti, a ben pensarci è proprio così.
REGIA: Francis Lawrence
ANNO: 2007
GENERE: Fantascienza, Apocalittico
VOTO FACENDO FINTA DI NON AVER LETTO IL LIBRO DI MATHESON E VISTO IL FILM DEL ‘64: 7,5
VOTO CONSIDERATA LA LETTURA DEL LIBRO E LA VISIONE DEL PRIMO ADATTAMENTO: 6
VOTO FINALE NON PER MEDIA MATEMATICA: 7
QUANTO FAN SCHIFO (NON NEL SENSO CHE FAN PAURA) GLI ZOMBIE DIGITALI E QUANTO MI SPAVENTA LA POSSIBILITà DI UN QUASI ANNUNCIATO SEQUEL: 9
CONSIGLIATO A CHI: Non ha letto il libro, vuole vedere una delle migliori opere post apocalisse dei nostri giorni

PS: è consigliata a tutti (se non ci credete chiedete pure anche a Filippo che ha accolto il mio invito e ne è uscito soddisfatto) la lettura di "Io sono leggenda" di Richard Matheson.

65 commenti:

Captain Howdy ha detto...

per ora ho solo letto il bellissimo libro, con il film parto prevenuto na forse è un bene...

Weltall ha detto...

Bene, bene, bene!!!
Dopo aver letto i tuoi post sul libro e il film con Price, aspettavo proprio la tua recensione del film di Lawrence perchè, considerate le basi, lo avresti giudicato con oviettività.
Mi fa piacere che non l'hai demolito visto che probabilmente anch'io andrò a vederlo. Ti farò sapere ^___*

Deneil ha detto...

@captain:io sono partito prevenutissimo e mi sono ricreduto abbastanza..certo NON è il libro, è altro almeno dopo la prima ora ma vale una visione al cinema a mio parere!rigorosamente al cinema per apprezzare anche le stupende scenografie!
@weltall:non ci sono riuscito a demolirlo!ero partito con tutti i pregiudizi di questo mondo e il maledetto smith mi ha fatto ricredere!dopo la prima ora però dimentica il libro altrimenti ti offendi!

Leonardo ha detto...

...oh, porcamiserialadra, stasera vado al cinema per vederlo come regalo di compleanno!! CIirivediamo su questi commenti dopo la visione del film!
Non sapevo che il regista fosse di Constantine (che a me piacque assai, proprio perchè prometteva tutto cio' che dici anche tu: blockbuster per giovani)...e poi c'era la colonna sonora degli A Perfect Cirlce!

Ok, quindi rimando tutto a stase!
...Will ce l'ha fatta??? (a diventar1qattore??!?mefitico ex-rapper!!c'ha tratto tutti in inganno!!!!!!!!!!!!!)...

Leo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

Deneil ha detto...

già già a mio parere will ce l'ha fatta!
secondo me è un buonissimo film, perde il significato del libro per portarne altri più adatti ad un pubblico di massa ma rimane uno dei blockbuster più belli che io abbia visto almeno nell' ultimo anno!
A parte will che secondo me se la cava egregiamente, ci sono scenografie davvero spettacolari (questo non lo uò negare nessuno!) e la buona regia di lawrence!
Da buttare invece i vampiri in computer graphica così come gli altri animali in cg..
Ah dimenticavo..assolutamente da ricordare anche la performance del cane..non so come sia possibile fargli fare certe cose ma è eccezionale!
vorrei vedere anche "alì" che non ho ancora visto con smith e alla ricerca della felicità..più che altro sono curioso di vedere come se l'è cavata li!

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente, io sono rimasta un pò più soddisfatta perchè non ho letto il romanzo e non ho visto la prima trasposizione, però in linea di massima la penso esattamente come te!
Ale55andra

Mthemanager ha detto...

Confermo tutto, a me è piaciuto ma vorrei anche leggere il libro.Apprezzo sempre più Will che riesce a passare da ruoli leggeri e da "tamarri" ad interpretazioni più impegnati con buoni risultati. Concordo anche sul fatto che il pistolotto religioso era evitabile ma un pizzico di religiosità nei film apocalittici americani è sempre presente. Una sola cosa: la frase "Io sono leggenda!", avrei preferito sentirla da lui mentre si lanciava con la granata.

PS
Sequeeeel????!!!!!

Deneil ha detto...

@ale55andra:se non avessi letto il libro gli avrei dato anche 8..ma rimane comunque un buon film!
@M:nel libro (e mi pare anche nel primo film) è il protagonista ad affermare "Io sono leggenda" ma in ben altre situazioni..credo che se l'avesse fatto qui mentre si butta sugli zombacci il tutto sarebbe diventato troppo tamarro!quindi per questa volta meglio così!
Per quanto riguarda il sequel matheson (lo scrittore del romanzo) ha dato il permesso per farlo.
Io credo che l'abbia fatto per racimolare gli ultimi soldini (penso che non gli manchino comunque) siccome ormai è molto vecchio!
Oppure si può credere più ottimisticamente che matheson l'abbia fatto per l'apprezzamento verso questa nuova versione ottimistica del suo romanzo..penso infatti che anche lo scrittore possa aver cambiato la sua visione negativa..almeno questo è quello che credo basandomi sul nulla!

Mthemanager ha detto...

Beh lanciarsi con una granata ha già una bella dose di tamarria tanto valeva farlo urlando un bel frasone!
Del sequel ho una certa paura...

filippo ha detto...

ecco...sei riuscito a farmi piangere!:(
Scherzi a parte, purtroppo questa volta non sono d'accordo...mi sa che non salvo quasi niente:
A cominciare dalla sceneggiatura che (al di la del libro) a me è parsa banalotta, affrettata e piena di mezzucci neanche troppo originali (tipo la storia dei manichini, ti giuro, mi ha irritato tantissimo...).
Da una storia a dir poco fenomenale, hanno ricavato un plot mediocre e questo proprio non riesco a perdonarglielo.

Deneil ha detto...

eh vebbè dai non si può andare sempre d'accordo!:-)
A mio parere l' operazione blockbuster per tutti non è riuscita poi così male..al di la degli zombacci in cg che fan abbastanza pena a me il resto non è dispiaciuto..la storia dei manichini all' inizio ha irritato un po' anche me (anche se quello che mi ha davvero innervosito di più è stata la bimba idiota..guarda una farfalla!si vabbè ma non è che se hai5anni sei demente!) ma poi sono riuscita a vederla nell' ottica con cui voleva essere vista..insomma il nuovo film non racconta più di normali e diversi ma della storia di un uomo solo.
Come ho detto anche nella rece per me il personaggio di smith è davvero credibile e così lo è l'incontro con le due persone sul finale in cui smith si mostra davvero incapace di relazionarsi agli altri.
Il finale è completamente diverso e ammetto che anche l'incontro con le due non mi è piaciuto molto ma secondo me c'è molto da salvare.
Per farla breve: io sono leggenda il film è altro rispetto al romanzo.

filippo ha detto...

infatti...allora potevano benissimo dire "liberamente tratto da..." e non mettere la locandina del film sulla copertina del libro!

Per quanto riguarda la bambina, hai prorio ragione...^^

Deneil ha detto...

eppure matheson sembra che abbia dato il permesso per un sequel..è questo il mistero..mi son letto qualche intervista e ho scoperto che fino ad ora il miglior adattamento di io sono leggenda per lui era..."la notte dei morti viventi" di romero!
ancora ultimamente matheson si è detto poco convinto del film con price (che a me fece impazzire!) quidi mi viene il dubbio che anche questo possa essergli piaciuto molto..e ti spiego anche il perchhè..è probabile che matheson oggi abbia una concezione della vita totalmente diversa da quella del momento in cui scrisse il romanzo (in cui non era nessuno)..molto più ottimista e in questo senso credo che il film possa essergli piaciuto..bisognerebbe chiederglielo!io purtroppo non ho quella copertina sul libro quindi non sapevo che fosse la stessa!

filippo ha detto...

Neanch'io, sono riuscito a comprare la vecchia edizione (sicuramente quella che hai tu)...però alla feltrinelli le ho viste le ristampe, praticamente la hanno piazzate dovunque, anche sul soffitto (e se non stai attento te le appiccicano anche dietro la schiena!)!^^
Io quello con Price ancora non sono riuscito a vederlo, sempre perchè mi sono fissato sul fatto che lo voglio in dvd, dovrei decidermi a comprarlo...
La notte dei morti viventi è sicuramente un capolavoro, dovrei rispolverare il dvd per rifletterci su, ma molti punti in comune con il romanzo ci sono, è vero...
Matheson, o ha cambiato punto di vista o è l'età...;)

Deneil ha detto...

io ho una vecchia edizione dell' urania con un avampira che urla con le tette al vento...va be!però prima di quella ce ne deve essere un altra!
l'ultima volta che sono andato alla feltrinelli ricordo che stavano arrivando delle copie con will smith in copertina e si..le stavano attaccando ovunque!
procurati il film con price ti prego!non commetti neanche un reato a scaricarlo perchè è di pubblico dominio!
di edizioni in dvd mi sembra che ce ne siano3 o 4 ma non credo che siano poi così curate (proprio per il fatto che è di pubblico dominio!)...ti do un anticipazione succosa..sto pensando di cambiare il regista da analizzare insieme a carpenter e...be romero è uno dei candidati!

Chiara ha detto...

Sempre dettagliatissimo e sempre amante dei piccoli gesti. E bravo il "mio" Den. Hai sempre un'analisi ricchissima, dunque piacevolissimo leggerti. Farò sapere! Un abbraccio.

Deneil ha detto...

grazie chiara sempre troppo gentile!davvero!però io ti avviso che non tutti la pensano così su questo film..basti filippo ad esempio!comunque sei troppo gentile!non vale!

alicesu ha detto...

Oddio, stavo già tremando. Un buon film?
Alla fine un misero sei è pure di manica larga... Ma io sto parlando da signorinella prevenuta, che non ha nemmeno visto Constantine...

Deneil ha detto...

secondo me se guardi constantine gli dai due!
praticamente quel film è piaciuto a me e ad altre due persone..a volte bisogna star attenti ai miei giudizi..sono imprevedibili..infatti nemmeno io prevedevi di dar un voto così alto a un film come questo eppure..forse molto dipende dal fatto che sono partito pensando che fosse una cosa improponibile..mi perdoni e ti fiderai ancora di me dopo questa recensione??

Mr. Hamlin ha detto...

Concordo perfettamente con te, e infatti l'ho scritto anche nella mia recensione in tarda mattinata, sul fatto che questo film sia "altro" rispetto al libro e al film del '64. Così come pure rispetto a "Omega man - 1975: occhi bianchi sul pianeta Terra". Ciascuna versione è figlia del proprio tempo e delle rispettive paure. E anch'io, entrato in sala piuttosto diffidente, mi sono dovuto ricredere. Imperfetto (quel finale messianico, la computer grafica indegna...) ma interessante.
Curioso che Matheson abbia affermato di non aver apprezzato il film di Ragona, non foss'altro perché l'ha cosceneggiato!!!

Infine, riguardo il finale buonista, ho letto da qualche parte (mi ricordassi dove...) un'intervista a Akiva Goldsman in cui ha affermato che, in questo periodo storico piuttosto complesso, gli USA "avevano bisogno" (le parole non erano queste, il senso si...) di un po' di speranza.

Luciano ha detto...

A quanto pare sono rimasto l'unico a non averlo ancora visto. Leggendo nei vari blog ho "visto" discussioni ovunque. Bene. Vuol dire che è comunque un film (nel bene o nel male) da vedere. Peccato che sarò impegnato causa lavoro a Roma per alcuni giorni. Non so nemmeno se avrò tempo di connettermi. Ma lo vedrò. :(

Deneil ha detto...

@mr hamlin: olè ho trovato l'altro disperato che salva il film insieme a me!sono d'accordissimo con te..il film con heston non l'ho ancora visto ma immagino che anche quello abbia un suo perchè e soprattutto sia figlio del suo tempo!sapevo della cosceneggiatura di matheson al film di ragona ma poi so anche che ha fatto togliere il suo nome dai credits mi pare perchè non voleva averne a che fare...insomma una storia strana!anch'io ho letto le parole che citi pronunciate questa volta da lawrence che diceva come ci sia comunque una rinascita dopola fine..oh be insomma a me è piaciucchiato questo film e sono ovviamente con te sulla computer graphic (e qui non comprendo davvero il motivo per una cosa del genere..) e sul finale un po così!

Deneil ha detto...

@luciano:ti aspetto per avere il tuo commento..alla fine è fantascienza..e tu non puoi mancare all'appello!

Lilith ha detto...

è piaciuto anche a me ieri. nonostante molti qui sulla blogosfera lo vogliano banalizzare. niente male... domani ne parlerò sul mio blog... intanto: i'm back!

Mr. Hamlin ha detto...

Si, quella relativa la computer grafica è una pecca enorme (e tanto più inspiegabile in una produzione simile). Ma per il resto dai, non siamo così pochi ad averlo apprezzato. Anzi, tranne qualche parere in controtendenza, mi sembra che il trend sia positivo.

Frank ha detto...

ciao, sono un tuo collega di scidecom, sono sostanzialmente d'accordo con te sul film, una sceneggiatura che nel finale diventa di una stupidità sovraumana affossa la qualità di un film che rimane comunque valido per diversi aspetti. La notizia del sequel è spaventosa, tremo già all'idea

Finazio ha detto...

Ero indeciso, grazie alla tua segnalazione lo andrò a vedere.

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

Purtroppo, dopo averci pensato su, Io Sono Leggenda mi ha lasciato con l'amaro in bocca.
Non c'è nulla di quello che mi avevi raccontato del libro e delle altre versioni, il finale è pessimo, la durata è risibile e non c'è alienazione in Robert Neville. Ok la storia dei manichini, ma è quesi farsesca.
Ma poi, che c'entra il cane???
L'ultimo uomo sulla Terra non deve avere un cane che non ha più solo la funzione di bestia ma di compagnia!!!!!

Cineserialteam ha detto...

Non ti leggo ancora. Devo recensirlo anch'io e non voglio farmi influenzare. :)

Deneil ha detto...

@lilith:incredibile sei tornata!e io che ogni tanto passavo e dicevo questa non torna più!e invece..attendo il tuo parere scritto!
@mr hamlin:in questi giorni mi sa che saremp affossati da recensioni del film..vedremo bene come l'hanno presa gli altri!
@frank:benvenuto mio buon compagno di scidecom..immagino tu sia arrivato dal forum..o qualcuno mi ha segnalato..vabbè..senza quell'ultima mezz'ora avrei alzato decisamente il voto ma tant'è..per questa volta (solo questa!) mi accontento!il sequel credo faccia venire i brividi un po a tutti...
@finazio:benvenuto anche a te!poi fammi sapere il tuo parere allora!contento di averti convinto!
@allibito:già non c'è nulla ma come ha detto mr hamlin credo sia tutta questione di tempi.ogni versione è figlia del suo tempo e questa speranzosa lo è senza dubbio dei nostri travagliati tempi..sulla durata invece sono contento che non abbiano insistito troppo..a mio parere è stata la durata giusta per un film di questo tipo!riguardo il finale mi ricollego al tema della speranza..comunque quello ha lasciato l'amaro in bocca anche a me..la storia dei manichini durante la visione non mi è proprio andata giu ma ripensarci non era così male..quello che davvero era insopportabile era la bambina!sul cane invece direi che non è stata un ideaccia..c'era comunque sia nel libro che nella prima trasposizione anche se in un momento diverso della storia ed era l'unica vera compagnia di neville..alla fine si soffre di più per il cane che per neville sul finale...

Deneil ha detto...

@cineserial:attendo anche la tua recensione allora!

Trinty ha detto...

Il libro me lo appunto!
Cmq sei l'unico che avendo visto il libro ne parla bene!
Ps: non sapendolo ho quotato tutto il tuo commento da Honeyboy..
ma perché ti firmi con un altro nick??

Lilith ha detto...

se lo attendevi ora c'è. Mi sono dimenticata il mio appunto sulla computer grafica, sono abbastanza d'accordo sul fatto che si potesse fare di più.

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

@deneil: Figlio del suo tempo fino ad un certo punto.
Mi spiego, questa non e' un'opera ex novo, e' il rifacimento cinematografico di un libro scritto cinquant'anni fa. Secondo me la liberta' si deve fermare dove si scontra con la coerenza dell'originale. Altrimenti son dei capolavori tutti i King Kong giappi con robot ed amenita' simili.
La speranza e' un tema insulso, e' la corda a cui si attacca un popolo vigliacco e stupido che non ha la forza di affrontare la realta'.
E' il tema facilone che salva capra e cavoli ache quando non c'e' nulla da salvare. Solo per questo Lawrence e' da affossare nel catrame.
Ai tempi dei Grimm c'era il principe azzurro, oggi c'e' la speranza, meglio se portata da un qualche Dio inesistente.

Deneil ha detto...

@trinity: credo di essere l'unico (insieme a mr hamlin) a parlarne bene perchè il film travisa ogni significato del libro per dare altro.
Tutt' altro.
E questo, come si sa, può generare rabbia in molti lettori.
Io credo per una volta di essere riuscito a staccarmi leggermente dal libro..di solito non mi capita mai ed è anche per questo che gli ho alzato il voto, perchè è riuscito a staccarmi dal libro!
Riguardo la discussione da Dome grazie per l' appoggio!Il nick è diverso perchè inizialmente mi firmavo così...prima del blog..poi ho abbreviato il tutto perchè già così com'è tutti si sbagliano a scrivere..immagina più lungo!
@lilith:corro a vedere!
@allibito:si ok ma non avrebbe alcun senso riportare fedelmente quel libro sullo schermo dato che più o meno il film del 64 già lo aveva fatto!
A parte il fatto che bisognerebbe ambientare tutto negli anni 50 (per evitare di cadere nella trappola in cui è caduto spielberg con la guerra dei mondi..) poi il tutto non avrebbe alcun senso!
C'è già!
Perchè rifarlo?
Io credo che in questo senso il film di lawrence funzioni abbastanza bene: è una reimmaginazione dotata di un altra ottica sul mondo e non è così male come si vuol far credere!
Una reimmaginazione mal riuscita per esempio è quella del pianeta delle scimme di burton..quella si che è una ciofeca imbarazzante!
riguardo la speranza io non sono così contrario e pessimista e lo sai bene: se viene usata nel modo giusto è un buonissimo tema..qui forse è troppo facilona nel finale ma nella reimmaginazione di lawrence ci sta anche quello.
E poi ripeto: è un blockbuster.

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

Ma ne ha stravolto il senso.
L'unica cosa a cui avrebbe potuto attaccarsi Lawrence per dare un senso al finale era lo spirito stoico dell'originale in cui, anche di fronte al patibolo, egli rimane se stesso. Quella e' la speranza di Matheson se proprio vogliamo cercare della continuita', ucciso (ma da se stesso con le pillole di Ruth) ma non sconfitto poiche' i nemici si ricorderanno di lui.
Invece nel film i nemici sono solo delle bestie che di certo non possono ricordarselo e gli amici, beh che merito c'e' nell'essere ricordati da chi in ogni caso ti ritiene della propria pars?
Cristo, Lawrence ha messo pure una bella chiesa evangelista con tanto di bandierone americano appeso (che fa tanto Aryan Nation Church, peraltro) e muraglia. Ma poi, se fino a 10 minuti prima gli zombie-vampiri sapevano arrampicarsi sui grattacieli, quel muretto a che serve?

Deneil ha detto...

mah si a parte il muretto finale (moltissimi film di fantascienza e horror sono pieni di queste incongruenze!) io credo che il film sia da salvare proprio perchè diverso dal libro!l'ho detto anche nella rece!è altro!se nella prima ora ci sono molti riferimenti a matheson poi si ambia direzione anche se, nel mio piccolo, credo che matheson sia abbastanza d'accordo con la nuova visione speranzosa.quando scrisse il libro era un niente mentre ora è uno dei più apprezzati scrittori di fantascienza al mondo (non parlo solo di libri ma soprattutto di sceneggiature) quindi credo che anche lui abbia cambiato la sua visione negativa del mondo.
insomma lawrence ha dato una nuova visione..come tutti i registi d'altronde!
anche il pianeta delle scimmie originale porta tutti altri messaggi rispetto al libro di boulle eppure è considerato comunque anche da me) un film eccezionale..non capisco erchè quindi questo debba essere ritenuto cacca!
E vorrei anche ricordare che kubrick in shining stravolge il romanzo di king per portare significati tutti suoi...kubrick..non pinco pallino!

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

Ammettilo. Difendi qualcosa quando gli altri dicono che e' cacca solo per il piacere di caricare a testa bassa! Aahuahauhahauhaua

VendeR ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
VendeR ha detto...

@allibito:
perchè non giri la tua versione del film così la fai come ti pare?
il regista ha espresso la sua visione attraverso una reinterpretaione del film, non ha senso rifare la ruota tutte le volte, se non ti piace amen non è che se il film non piace a te allora è una merda. non piace a te punto e basta

alicesu ha detto...

deneil: ma certo che mi fiderò! e poi mi dai possibilità di vedere due filmacci (io, carica di pregiudizi) solo perchè a te piaccino: e magari, diventeranno due miei cult.
Ti saprò dire!

Deneil ha detto...

@allibito:in verità mi sarebbe piaciuto molto di più distruggerlo..è molto più semplice ma questa volta mi tocca!
@vender: in effetti..la storia della ruota la riuserò..vuoi i diritti?
@aicesu:grazie troppo buona!allora sappimi dire..magari un giorno recensisco anche constantine così mi prendo insulti da chiunque..già lo so!

VendeR ha detto...

@deneil: ahahah no tranquillo è tutto libero

Mr. Hamlin ha detto...

@ Trinity: come ha giustamente detto Deneil anch'io ho letto il libro e apprezzato il film (anche) perché se ne distacca. Fa storia a se, l'aggiorna all'oggi.

@ Deneil: perfettamente d'accordo anche riguardo il remake del "Pianeta delle scimmie". E non sai quanto mi costa parlar male di Burton, che adoro... Ma quel film (tolto Roth) è indifendibile.

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

@vender: SLAP

Marco300 ha detto...

... quindi, in fin dei conti, il film è dignitoso... comunque ho seguito il tuo consiglio e sto cercando di procurarmi il primo film con Price.
Ci vorrà un pò di tempo perchè ho molti altri film in coda...

Deneil ha detto...

@vender:bene bene!
@mr hamlin:non ho trovato uno..anche solo uno che l'abbia difeso..pensa se faceva anche i seguiti che aveva in mente!
@allibito:ah be qui risponderà vender..
@marco:secondo me è un buon film..prima però vediti il film con price almeno ti fai un idea di quel che dice il libro..anche se non è proprio uguale..

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

Rifacciamo Guerre Stellari e facciamo vincere l'Impero (americano), Luke Skywalker scappa con Chewbacca e Yoda si da alla produzione di video amatoriali per YouPorn. Per carita', tutto questo solo per adattarlo al nostro tempo.
Si stacchera' dall'originale e sara' un gran film allora.

Deneil ha detto...

cosa centra?se guerre stellari venisse fatto oggi molto probabilmente prenderebbe strade diverse!capisci che rifare lo stesso film non ha alcun senso??verrebbero fuori cose come lo psycho di van sant (che devo ancora vedere) che sono copie sputate degli originali con altri attori..bello..a mio parere un film per essere un buon film deve per forza contenere le idee del suo autore..altrimenti sarebbe il libro di matheson con le immagini..e sinceramente a me è bastato averlo letto e aver visto la prima trasposizione!

VendeR ha detto...

@allibito: sucks
e cmq quale senso ha rifare un film identico all'originale? non dovremmo neanche più chiamarlo remake ma semplicente ammodernamento, cioè rifai il film con effetti speciali più nuovi, altri attori, ma storia uguale.. così uscirà una schifezza priva di valori visto che già il vecchio li esprimeva (e se dopo decenni viene ricordato vuol dire anche che li esprimeva anche abbastanza bene). così passerai il tempo a criticare le differenze minime fra i due film.. a quel punto non farlo
ah imho fra qualche decennio un remake di star wars lo faranno xD

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

Non vi e' venuto in mente, oh quale ardita ipotesi, che i remake si possono anche non fare prima di metterci del proprio (e pure male?)
Se un regista e' tanto bravo perche' non inventarsi una storia sua in cui mettere tutte le porcate del mondo?
Perche' il dollaro reclama che ci si appoggi come parassiti ad un titolo gia' scafato!

@vender: double slap. questa si che e' una combo

Cineserialteam ha detto...

Letto. Recensione impeccabile.

Io purtroppo non ho letto il libro, ma mi trovi d'accordo in tutti gli aspetti di cui parli.

Un film tenuto in piedi dall'ottima prova di Smith e da una riproduzione di New York deserta e decadente davvero notevole.

Brutti gli infetti in CG ed il finale un pò troppo affrettato.

I flashback mi hanno stancato.

Deneil ha detto...

@vender:d'accordo su tutto..persino sul remake di star wars purtroppo...
@allibito: il problema è che secondo te non è un buon film!secondo me lo è e il regista (che poi non è il regista..sono gli sceneggiatori che hanno adattato la storia!) ha ben reinterpretato la storia..a parte i difetti che ho già detto!
è ovvio poi che il nome venga sfruttato per far qualche soldo in più..è un blockbuster l'ho scritto anch'io nella recensione..e i blockbuster sono fatti per incassare..dichiaratamente!comunque è un buonissimo blockbuster!
@cineserial:grazie per i complimenti!io quello che ho trovato più insopportabile è stata la bambina!

VendeR ha detto...

@allibito: burp

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

@vender: BURRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPPP
PRRRRRRRRROTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTT
ti faccio diventa' prima biondo e poi calvo.
auhauhauhauha

VendeR ha detto...

@allibito: facciamo che mi lasci solo biondo.. per la calvizia ci pensa già l'uni
e poi basta con sto spam! lol

Deneil ha detto...

Il delirio...

Leonardo ha detto...

...come direbbero i Dethklok : "this movie is brutal!"
Oppure come direi io: ottimo film, eccellente Smith, ottima regia di Lawrence. Oscar al cane, mannaggia.
PS: purtroppo il tempo a disposizione non mi permette per ora di postare altri commenti.

Leo

Deneil ha detto...

eheh vedo...è l'1 e sei qui a scrivere commenti!d'accordo su tutto come ben sai!

Mimmo ha detto...

...ho pubblicato la mia recensione! ;)

leorepiccole ha detto...

ho atteso questo x film x mesi..... e non sono ancora riuscita ad andarlo a vedere!!!!!! ira funesta!!!!...... è il mio genere preferito, in assoluto, il fantascientifico- catastrofico- apocalittico possibilmente fino all'ultimo minuto...ma da un film sbanca-botteghino americano non mi aspetto tanto, se non hanno ficcato il solito happy ending anche qua e finisce come la logica del genere (o la mia) comanda potrei svenire sulla poltroncina... ma tanto non è cosi..vero??!!....

Deneil ha detto...

anche a me il genere gusta non poco ma devo avvertirti che moltissimi ne son rimasti delusi aspettandosi chissà quale rivelazione mistica da un film che altro non è che un buon blockbuster..con happy end purtroppo (o per fortuna)...goditi la prima ora che poi rimarrai delusa secondo me!

ester moidil ha detto...

Hei, Den, stanotte ho finito il libro. Sono ancora senza parole. Ma gli sceneggiatori del film lo hanno letto secondo te? Mah.

Deneil ha detto...

sono contento ti sia piaciuto!devo dire che tutti quelli che l'hanno letto dopo il mio consiglio ne sono usciti entusiasti..non è che lo fate solo per gentilezza a dirmi che vi è piaciuto??
Gli sceneggiatori hanno letto il libro?ni...secondo me potevano scrivere sotto liberamente tratto da..e non da un romanzo..sarebbe stato molto più giusto!detto questo il voto per il film lo confermo in quanto il film come disse giustamente mr hamlin è figlio di questo tempo!per una trasposizione un po' più fedele vatti a vedere l'ultimo uomo della terra..tra l'altro nel blog trovi sia una rece del libro sia quella de l'ultimo uomo della terra..

robeyo79 ha detto...

ho letto il libro ...è stupendo.Daltronde le trasposizionoi cinematografiche riescono sempre peggio.
Peròa mio parere il film non riporta niente del disagio interiore dell'uomo, solo contro tutto.Poi , stane il libro,Neville non ha mai odiato i vampiri li riteneva solo esseri diversi. In ultimo Smith non era l'attore più adatto per il ruolo, dato che nel romanzo Neville era un burbero solitario..avrei visto quindi + un Clint Eastwood giovane magari..