venerdì 18 gennaio 2008

THE PRESTIGE

Dato che la mia incursione nel western più classico non è stata così apprezzata e dato che non vi voglio far svenire con un altro carico di tre western (tanti saranno gli analizzati in una delle prossime recensioni!), eccovi un buon film dei giorni nostri rivisto a Capodanno.
In attesa di Leo e di altre magie di un altra Terra di mezzo...



Un film andrebbe visto almeno due volte per essere davvero compreso e apprezzato (o disprezzato).
Ne sono sempre più sicuro.
Regola valida per i thriller moderni con sorpresona finale (del tipo l’ assassino è il fratello gemello mai conosciuto o il colpevole è il protagonista buono che in realtà è cattivo perché alla fine era tutto un sogno del protagonista che era davvero buono ma poi è diventato crudele in seguito ad un trauma infantile che nessuno conosceva ma che noi potevamo comprendere dal fatto che... e via dicendo) così come per l’ ultimo film d’ animazione della Disney o ancora di più per il classicone di Stanley Kubrick dai milioni di significati.
Potrebbe forse non valere un principio del genere per una pellicola come “The Prestige” che si basa almeno per un buon 60% sul finale?
Lo dico subito per non essere accusato ingiustamente di cose che non penso: “The Prestige” ha molto altro.
Ha buonissimi interpreti, o meglio ha interpreti molto adatti ai ruoli: a partire Da Chistian Bale capace di crescere di pellicola in pellicola nonostante il faccione bonario, passando per Hugh Jackman che finalmente mostra a tutti di saperci fare anche senza artigli di adamantio e pettinature fumettose fino ad arrivare alla (a mio parere sopravvalutatissima) Scarlett Johansonn che nel ruolo della femme fatale un po’ traditrice, un po’ amante, un po’ vipera si cala alla perfezione senza dimenticare Michael Caine (che a dir la verità il ruolo assomiglia un po’ troppo a quello del maggiordomo di “Batman Begins” con a fianco Bale, tanto che mi aspettavo da un momento all’ altro un riflettore puntato sulle nuvole) e la tormentata Rebecca Hall.
Ha la regia perfezionista del buon Nolan che con “The Prestige” sembra essersi lasciato ormai alle spalle i timidi (ma coraggiosi) esordi per lanciarsi in grandi produzioni che puntano quasi sul sicuro.
Quasi.
Perché il suo “Batman Begins” nonostante l’ innegabile popolarità del personaggio andava incontro alla pessima fama dello stesso personaggio dovuta ai due filmaccioni di Schumacher e questo “The Prestige” sembrava quasi una scommessa: nonostante il grande cast e il grande budget chi avrebbe mai scommesso su una storia di maghi di fine ‘800.
E invece Nolan ci riesce.
Fotografia patinatissima e colori molto dark (anche questo mi ricorda senza troppi sforzi “Batman Begins”) insieme a scenografie grandiose mostrate con gran dovizia di particolari (mi ricorda un po’… “Batman Begins”!) fanno di “The Prestige” un classico del new Nolan style.
E poi c’ è la storia.
E qui viene la seconda visione.
Ad una seconda visione il film sembra si molto curato ma non eccezionale come mi era parso la prima volta.
I personaggi sono si ben approfonditi ma non troppo ma soprattutto è la storia a perdere colpi.
Certo è curioso notare come il regista (anche sceneggiatore, ma non creatore della storia tratta da un romanzo) riesca a mantenere il segreto (che già si conosce dalla prima visione e che eviterò di svelare a chi non ha ancora visto) fino ai due- tre finali e il gioco delle due storie ricavate dalle lettere che si incastrano alla perfezione eppure Nolan sembra voler accontentare un po’ tutti.
Sembra non spingere troppo sull’ acceleratore.
Crea un ottimo blockbuster insomma.
Non troppo autoriale ma comunque riconoscibile, non troppo complicato ma comunque intrigante, non troppo lungo ma comunque lunghino.
Non troppo ma comunque.
Insomma “The prestige” è un buonissimo prodotto da non confondere con un capolavoro come è stato urlato ai quattro venti in molte occasioni.
E Nolan in questo momento non è eccezionale ma comunque è un buon regista.
O semplicemente è un gran virtuoso.
E qui sta il prestigio: nel non essersi ancora fatto scoprire totalmente.
REGIA: Christopher Nolan
ANNO: 2006
GENERE: Drammatico, maghesco
VOTO: 7,5
QUANTO SE LA CAVA DAVID BOWIE IN UN RUOLO CHE SEMBRA FATTO APPOSTA PER LUI: 9
CONSIGLIATO A CHI: Vuole tentare di indovinare i finaloni a sorpresa.

37 commenti:

Mario Scafidi ha detto...

ehm...

filippo ha detto...

io l'ha visto solo una volta...e ne sono rimasto estasiato...vuoi dirmi che le impressioni scemano ad una seconda visione?
Mi tocca recuperarlo allora...ti farò sapere...;)

Mario Scafidi ha detto...

http://settimaarte.blogspot.com/search/label/Prestige%20the

Deneil ha detto...

@mario:ti giuro non è per fare lo sborone ma ti giuro che un po' me l'aspettavo che non ti sarebbe piaciuto!un po comincio a conoscere i tuoi gusti..ma io rimango della mia opinione..non un capolavoro ma un buon film..the illusionist ancora non l'ho visto!
a me sembra che hugh e christian comunque siano azzeccatissimi nei ruoli!poi l'ho detto anch'io..oltre al bell' intrico, alle belle scenografie e alla bella fotografia non c'è moltissimo..per questo non mi fido molto di nolan!
@filippo:a me è successo così!quest'estate ero li a consigliarlo a tutti mentre adesso me ne guarderei bene..o meglio..come detto a mario non mi sembra ci sia molto oltre al bell' involucro!devo vedermi ancora qualcosina di nolan ma per ora non mi ha convinto molto!

Shadowland ha detto...

Rispetto a The Illusionist si fa apprezzare di più, meglio strutturato e sceneggiato(il finale di The Illusionist e quanto di peggio io abbia visto negli ultimi anni. Perlopiù scontatuccio nel suo incedere). The Prestige, però, risente di un intreccio poco lineare(cosa già vista nel tanto, troppo, osannato Memento),
seppur l'intero contorno sia impeccabile. Jackman non mi piace, meglio Bale. Bowie sorprendente come sempre. Nolan deve migliorare ancora molta nella sostanza.

Deneil ha detto...

ciao shadow..non ricordo se è la prima volta che passi di qui..se si benvenuto..se no..ribenvenuto!io passai dal tuo blog tempo fa me lo ricordo!
the illusionist come detto a mario non l'ho ancora visto mentre su the prestige sono abbastanza d'accordo.
Ovvero..secondo me nolan ci sa fare con gli intrecci (sa mescolare e districare bene una storia) ma non sembra andare oltre!come dici tu: deve migliorare la sostanza!il dubbio che mi viene è che nolan si nascoda dietro questi intrecci perchè non ha altre armi..o più ottimisticamente gli piace fare dei buoni blockbuster!
premettendo che non ho nulla contro questi ultimi e che se ben fatti sono sempre uno spettacolo quello che mi da fastidio è che nolan non si dichiari apertamente..insomma se vuole fare dei buoni blockbuster che lo dichiari apertamente!questo film alla seconda visione (ammetto che alla prima ne ero rimasto abbastanza colpito!) è sottile più o meno come 1foglio di carta!
a me jackman non è dispiaciuto..bale mi ha sorpreso (mi sorprende un po' troppo ultimamente quest'uomo!) e bowie è strepitoso in un ruolo tagliato apposta per lui!
a rileggerci!

Weltall ha detto...

Sono un estimatore di Nolan e considero The Prestige non al di sotto dei suoi film precedenti.
E l'ho visto due volte, quindi diciamo che ho confermato la mia prima positiva impressione che puoi leggere qui se ti va:

http://weltallsworld.blogspot.com/2007/05/non-c-trucco-non-c-ingannoo-forse-si.html

^___*

Deneil ha detto...

lo sapevo che sarebbe arrivato l'estimatore di nolan prima o poi!come ho già detto a me alla seconda visione è parso un po' troppo superficiale..nel senso che rimane in superficie:nello sviluppo dei caratteri ma anche in quello della storia sembra che nolan non abbia voluto scavare troppo a fondo.
Il paragone con l'illusione del cinema che proponi nella rece è ottimo..eppure non mi convince lo stesso!

thomaspendragon ha detto...

Ahahah bello il genere "maghesco"!
In effetti Nolan pensa al virtuosismo più che alla funzionalità della regia, ma ora che la buona regia non c'è più (ha giustamente affermato Friedkin che ormai "andare il cinema è come giocare alla Playstation") ci può stare!
Dici che l'involucro supera il contenuto... per me a livelli alti entrambi stanno.
Vero, Bowie non interpreta Tesla, Bowie E' Tesla... l'entrata in mezzo ai fulmini è grande!

Salutone,
Tommaso

Deneil ha detto...

eheheh in effetti il genere è maghesco!se pensi che nello stesso periodoè uscito anche the illusionis..è un genere!va be!
in questo senso (quello che tu dici) allora ci sto anch'io sulla regia di nolan..ma voglio comunque qualcosina di più!
e poi bowie è troppo duca bianco messo così..non so in cosa ma a me ha ricordato davvero troppo quel periodo!sarà perchè si tratta comunque di lui???

thomaspendragon ha detto...

Giaggià, ripeto: E' lui!
Ciao!

Mimmo ha detto...

visto e molto apprezzato!!!
....hai visto anche il "clone" uscito qualche tempo dopo??? ;)

vediamo se indovini qual'è! Te lo consiglio...nel caso non l'avessi visto. (Trovi la sua recensione sul mio blog).

Deneil ha detto...

@mimmo:the illusionist immagino..no quello non l'ho visto!ma lo vedrò a breve..appena ne scrivo una rece poi passo a leggere da te..così non mi faccio influenzare!

chimy ha detto...

Io l'incursione nel western l'ho apprezzata tantissimo e attendo con ansia il futuro post. Il (considerato) primo film della storia del cinema americano è un western. E il western a mio parere è uno dei generi più "cinematografici" in assoluto.

Detto questo, su "The Prestige", questa recensione potrei averla scritta io perchè concordo in maniera impressionante con ogni parola. Sicuramente un buon film, il capolavoro di Nolan è un altro....


Un saluto


p.s. "The Illusionist" io invece te lo sconsiglio con forza... (finale imbarazzante)

Deneil ha detto...

grazie chimi sempre troppo gentile...comunque ci vorrà ancora un attimo di pazienza per il prossimo western..di mezzo ci saranno ancora quasi sicuramente altri 2 post di cui un gigantone di leo!non sapevo che quello che viene considerato come primo film è un western..quale sarebbe?sono d'accordissimo invece sulla cinematograficità del westrn..in qualsiasi senso possibile e immaginabile!
io di nolan devo ancora vedere insomnia e il primo..mi occuperò anche di lui in un futuro comunque..penso neanche troppo lontanamente!felice che le mie parole siano condivise!
su the illusionist invece non sei il primo a sconsigliarmelo..persino su questo post con una decina di commenti..il che mi fa pensare che tu abbia più che ragione!se lo vedo lo faccio solo per norton..dimmi che almeno lui si salva..

honeyboy ha detto...

a me il finale non ha sorpreso affatto...
questo per me è veramente un filmone, il miglior nolan (un regista che gira film stupendi ma non ancora capolavori, ma diamo tempo)
mi ha entusiasmato, e credo che alla seconda visione l'impatto sensoriale che ha avuto di me sono sicuro non diminuirà...
(@chimy: stai parlando di memento?)

Deneil ha detto...

io non me l'immaginavo certo il finale!non sono rimasto sicuramente a bocca aperta perchè qualcosa si poteva intuire ma non tutto dai!è impossibile!
e comunque ripeto..a me alla prima visione aveva colpito molto..poi il tutto si è smorzato con una seconda più attenta visione..molto bella la confezione ma sostanza così così..buona per carità!assolutamente buona!ma non ottima!però dai..io non ho ancora visto insomnia ma non credo che questo sia il miglior nolan..lo spero almeno!e ora s'è anche ributtato su batman..io spero che cambi strada sinceramente..

Frannk ha detto...

a me era piaciuto non poco. Devo rivederlo pure io? Si è vero non è un capolavoro come molti hanno detto ma almeno tecnicamente si è visto poco ad un tale livello recentemente. La storia.. non lo so, forse obbietterei proprio su quel finale, ma il resto è buonissimo secondo me

Deneil ha detto...

a me alla prima visione aveva folgorato..poi mi son rimesso la testa a posto con questa seconda visione!sono assolutamente d'accordo con il livello tecnico molto elevato per gli standard attuali eppure è proprio quell'altissimo livello tecnico a far sembrare ad una seconda visione il film fin troppo freddo..fin troppo confezionato!comunque 7,5!è assolutamente un buon film questo non lo negherei mai!

chimy ha detto...

@honeyboy: il miglior Nolan? no stai scherzando non ci credo.... Potrebbe essere il secondo migliore del regista (anche perchè spesso Nolan mi ha deluso). Il primo hai già capito qual'è e si parla tranquillamente, per quanto mi riguarda, di uno dei primi 10 (probabilmente 5) film migliori del nuovo millennio.

@deneil: quello che viene considerato il primo film (di finzione, quindi lascia stare i filmati di Edison) della storia del cinema americano (anche se poi non è proprio corretto, ma è talmente importante che lo si considera tale) è: "La grande rapina al treno" di Edwin Porter del 1903. Nel quale "nasce" l'idea di montaggio per raccontare delle storie, nel cinema americano: idea presa dal quel genio assoluto di Méliès che aveva fatto il suo massimo capolavoro, "Il viaggio nella luna", ben un anno prima. (se non l'hai mai visto guardalo... è un'esperienza).


Un saluto

Anonimo ha detto...

Mi accodo a Filippo, l'ho visto una sola volta e recentemente (tanto che tra breve pubblicherò anche io una recensione) e ne sono rimasta più che estasiata!!!
Ah, per la cronaca, a me Batman Begins deluse moltissimo...
Ale55andra

Gianmario ha detto...

A me e' sembrata una "magia" venuta piuttosto bene :) Soprattutto grazie al regista e con quella storia cosi' intricata non era facile.

Anonimo ha detto...

Bellissimo film!!!!!!!!!Quanto ho amato il personaggio di Bale!!!!!

MrDavis

alicesu ha detto...

secondo me sette e mezzo è pure troppo.
Non mi capita MAI (lo giuro su Dio) ma al cinema mi sono addormentata. L'ho trovato banale, sopravvalutato, inutile.
Comunque, come ben sai, gli donerò una seconda visione, tra mooooolto tempo, quando la delusione smetterà di bruciare...

Deneil ha detto...

@chimy:eh be certo che l'ho visto viaggio nella luna!!!vuoi che uno appassionato di fantascienza come me non abbia visto quello che è considerato il primo vero film di fantascienza???che poi è fantascienza per modo di dire però insomma...spettacolo!mi procuro anche la grande rapina al treno allora!poi sulle origini del cinema ognuno dice sempre la propria..ad esempio il montaggio io l'ho sempre sentito attribuire a melies ma poi c'è sempre quello che dice:si ma melies lo usava così mentre nella grande rapina al treno...be insomma un casino!
Memento lo vidi troppoooo tempo fa per giudicare..lo riguarderò sicuro!e comunque a me nolan non da tutta sta fiducia!almeno non tutta quella che gli danno i grandi critici!anche se di memento ho un bel ricordo!
@ale55andra:a me la prima volta colpì moltissimo come detto..la seconda un po' meno.
Riguardo a batman nella risposta ad honeyboy puoi vedere come anch'io non apprezzi moltissimo.
O meglio: battman begins è un buon blockbuster, sicuramente di molto superiore ai batman di schumacher (son spazzatura!) ma non mi ha mai fatto entusiasmare come molti dicono!alcuni l'hanno addirittura paragonato al batman di burton..altri han detto che è un batman iperrealista...io l'ho sempre visto come un batman da soldi.
Con alcune buone scelte (bale, le ambientazioni) e altre meno convincenti se non pessime come la holmes e lo spaventapasseri che è ridicolo!
@gianmario:la storia intricata come detto è piaciuta anche a me..solo che volevo anche qualcosa di più!è quello che non convince alla seconda visione:oltre alla storia intricata (che uno già conosce dalla prima visione) rimane pochino...
@mrdavis: i personaggi..io li ho trovati ottimi alla prima visione e un po' meno alla seconda..siam sempre li!comunque bale in se continua a crescere di pellicola in pellicola!
@alicesu:io l'ho visto due volte e per due volte tutti quelli attorno a me (persone diverse dalla prima alla seconda volta) si sono addormentate..non sei la sola quindi!il 7,5 è dovuto al fatto che comunque in quanto a fotografia, scelta degli attori e scenografie non c'è nulla da dire..anche la storia regge bene alla prima visione..molto meno alla seconda!prova a ridargli un occasione se riesci..anz aspetta..magari non dargliela..se ti capita quel che è successo a me alla seconda visione lo metti sottozero!

Flavia ha detto...

ho un'opinione molto positiva di questo film per quanto nolan non mi faccia impazzire...
Complimenti per il tuo blog!
gradirei una tua sincera opinione riguardo il mio...sono agli inizi...

Anonimo ha detto...

io cerco sempre di indovinare i finaloni a sorpresa, quindi è fatto apposta per me...
cercherò di reperirlo :9
Buon fine settimana

Deneil ha detto...

@flavia:son passato da te per il tuo blog...riguardo nolan e questo film si tratta comunque di un buon film..che perde un po alla seconda visione come detto!
@simone:allora poi dimmi come è andata con il finale!

Flavia ha detto...

GRAZIE MILLE!!!Finalmente un commento costruttivo! cercherò di seguire i tuoi consigli...grazie ancora!
smack!!!!

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

sofia-italica.myminicity.com

Aiutate a far crescere la seconda RSI.

Deneil ha detto...

@flavia:prego!è un piacere essere utili!
@allibito:ecco cosa fai al posto di uscire il sabato sera..

ester moidil ha detto...

Ma lo sai che ancora devo recuperarlo? A questo punto è necessario, direi.

Deneil ha detto...

recuperalo recuperalo..secondo me potrebbe piacerti..alla prima visione io ne rimasi molto colpito!

Luciano ha detto...

Questo film mi manca. Ma dalla tua recensione e dalla discussione che si è accesa, sembra un film da vedere assolutamente. Provvedo subito a recuperarlo.

Deneil ha detto...

recuperalo recuperalo..anche se come significati non è pregnissimo credo che tu potresti trarne delle belle riflessioni..come al solito!

Captain Howdy ha detto...

alla fine e' proprio il finale a lasciarmi perplesso...

Deneil ha detto...

a me la prima volta aveva stupito..la seconda invece mi è sembrato un po' un "e adesso come lo faccio finire??"