domenica 24 febbraio 2008

RAMBO- JOHN RAMBO

Abbassiamo i toni.
Passiamo da Bergman a Rambo.
Perdiamo un po' di credibilità.



“Il petroliere”?
Ma va l’han tolto dopo una settimana dai cinema di Alessandria.
“Non è un paese per vecchi”?
Ma per carità, ci sarà tempo! Chissà quanto lo tengono (come “Il petroliere”…)
“Sweeney Todd”?
Anche lui avrà tempo di essere visto!
Muccino?
Siete impazziti?
Il sabato sera si va a vedere lui.
Unico, inimitabile Rambo.
Il classico film che mentre sei in pizzeria pensi già a quante teste farà saltare, quanti elicotteri tirerà giù con il machete e quante foreste abbatterà con un coltello.
Rambo!
Non dico mica Van Damme, Seagal, Vin Diesel, Terminator, Predator.
Dico Rambo.
E Rambo già solo per il nome pretende rispetto.
Di quel rispetto che meritano quel genere di film.
Quelli che se vedi oggi “Rambo III” ti chiedi se lo sceneggiatore era un malato di mente o aveva degli evidenti problemi di alcolismo da risolvere abbattendo elicotteri nella sua testa.
Lasciate perdere il primo Rambo.
Serio, pochi morti, qualche riflessione azzeccata e un sacco di merda finitagli addosso per i due seguiti.
Prendete “Rambo II” e soprattutto “Rambo III”.
Quelli si che sono veri action anni ’80.
Psicologia dei personaggi inesistente, storia sempre uguale e un immortale montagna di nervi come protagonista.
Quelli si che sono i film con cui sono cresciuto: andavo in giardino, prendevo un ramo e dicevo “Sono Rambo, morite tutti!”
Prendete Rambo e trasferitelo nel 2008.
Uno Stallone ormai più simile a un frigorifero con la testa che a un umano, un ambientazione un po’ giunglosa, tanti nemici cattivissimi e crudeli e tutto quel che volete e ovviamente IL personaggio.
Lui.
Rambo.
Che ovviamente si è ritirato e non ne vuol più sapere niente.
Che ovviamente è sperso in un paese non suo.
Che ovviamente fa il barcaiolo e il battitore di ferro (mai visto un barcaiolo con dei muscoli così!) per esorcizzare i suoi demoni.
E che ovviamente alla prima volta che apre bocca manda allegramente a fanculo chi gli chiede di aiutarlo.
Ma Rambo nonostante i problemini di cui soffre nelle parti basse (dichiarazioni di Stallone) non può resistere al richiamo della guerra.
Perché lui è LA Guerra.
E nonostante gli si chieda solo di far da barcaiolo lui nella sua testa bidimensionale da videogioco del Super Nintendo sa già che farà la guerra, ovviamente da solo.
Contro chi?
Ma che importa, l’ importante è farla!
Missionari cristiani idioti come delle patate si avventurano nella profonda Birmania nonostante gli avvertimenti del mascellone e ovviamente vengono rapiti.
E qui Rambo, finora solo barcaiolo e assassino di tre personaggi inutili, ritorna davvero.
Parte con un gruppo di mercenari e quando un tizio dice che hanno solo 15 minuti per la missione già si cominciano a sentir delle voci che dicono: “Vedrai che Rambo non riesce a tornare in tempo e deve cavarsela da solo!”
Ma certo!
“John Rambo” non tradisce nessuna aspettativa.
Tu pensi una cosa e lui la fa, come nel migliore dei videogiochi.
Tu pensi che ritarderà per salvare la bella di turno che ovviamente lui la guarda male tutto il tempo ma comunque lei è bella e prende le parole di un decerebrato a forma di frigorifero come se fosse la bibbia mentre lui non sa nemmeno quel che dice e lui ritarda.
Tu pensi che si inventerà qualche trucchetto nella giungla per far saltare qualche testa e ovviamente lui mette una bomba che si rivela essere atomica dato che salta per aria mezza Birmania mentre lui corre e si rotola con la maglietta ormai sporca e distrutta ma sempre molto Rambosa.
Tu pensi che prima o poi prenderà il mitragliatore che fa budda budda (i mitragliatori di Rambo fan sempre budda budda!) e lui riesce ovviamente ad appropriarsi di una mega fabolous plus ultra mitragliatrice fissa che ha i colpi infiniti come nei videogiochi.
E il film si trasforma in una mitraglia.

Già, perché se finora Rambo ha giochicchiato con qualche pistola e una bomba atomica, dal momento in cui entra in scena la mitraglia non c’è più posto per nessuno.
20 minuti di un frigorifero che spara a chiunque, ovunque, sempre e comunque.
20 minuti in cui vedi la faccia di Stallone piegarsi più e più volte alla ricerca di una espressione che sia una mentre urla tutta la sua rabbia con grugniti e e cose simili.
E partono gambe, teste, braccia, budella.
Perché Rambo nel 2008 diventa uno action splatter.
Non siam più negli anni ’80 in cui il sangue anche nel peggio Predator si faceva sempre fatica a mostrarlo, siam nel 2008, e nel 2008 il sangue lo vedi ogni giorno alla tv.
Senti budda budda budda budda budda budda budda budda e vedi persone che volano via come fuscelli mentre ovviamente i buoni si salvan tutti e quando all’orizzonte vedi arrivare un esercito intero ti pieghi in due sulla poltroncina e preghi che finisca presto perché la tua pancia non può sopportare ancora a lungo questa ilarità convulsa.
E invece no.
L’ esercitò lo vedi spazzato via in un nanosecondo e a quel punto capisci che è ora che è arrivi l’ elicottero.
Ma l’ elicottero nella giungla non arriva.
C’è la barca.
Si abbatte un albero intero in una delle scene più spassose e fanculo anche alla barca che esplode come se fosse un petardo di capodanno.
E il coltello.
Stallone (anche alla regia) si ritaglia un ultima scena da Oscar in cui prima trafigge il nemico in cima alla collinetta con un inquadratura studiata per ore (beh Stallone l’ avrà studiata per ore, i due neuroni han lavorato a pieno ritmo!) e poi si ricorda che siam nel 2008: e via di sangue e budella e “buah, splash, sgnic, sgnac”
Sei ancora li che ti stai rotolando sulle poltroncine e vedi Rambo che ritorna a casa, ancora una volta.
Musichetta trionfale riadattata e il reduce ritorna nella sua magione dove ovviamente i cavalli si son nutriti di aria per anni.
Lo guardi di schiena mentre passano i titoli di coda, pensi alla regia di Stallone che fa di tutto per far vedere l’ impegno che ci ha messo (inquadrature coperte da ostacoli vari o scene epilettiche molto anni 2000), pensi alle scene in cui magicamente la luce del sole cambia da un secondo all’ altro, pensi agli attori (non è vero, c’è solo lui!), cerchi di pensare a qualcosa ma non ci riesci.
Guardi quell’ armadio a quattro ante con la testa e le tette più grandi di quelle della Bello e pensi che di gente così c’è n’è poca.
Di nonni così ce ne sono ancora meno.
Di Rambo c’è n’è solo uno.
Per fortuna.
Pensa quanti colpi di mitragliatore dovrebbero produrre altrimenti!

REGIA: Sylvester Stallone
ANNO:2008
GENERE: Action
VOTO: 6,5 (da quel che ci si aspettava ma se non fosse per il nome potrebbe benissimo essere uno di quegli action tedeschi che si fa fatica a sopportare fino in fondo!)
QUANTO LO ASPETTAVO: 10
CONSIGLIATO A CHI: solo ai fan di Rambo!Gli altri non possono capire, e forse neanche i fan!

22 commenti:

Mthemanager ha detto...

"Quando la guerra ce l'hai nel sangue, uccidere è come respirare!"
Film divertentissimo (vabbè...),
con tre scene sopra tutte le altre:
1) la mina sotto la bomba;
2) il mitraglione;
3) la machetata;
mi ha fatto un pò tornare bambino tutta sta violenza perpetrata da un uomo solo con poche armi, ah che bei tempi...
D, 3 domande:
1) ma la scena dove fa il fabbro, è ispirata a Hot hots 2?
2) chissà se ci ricrederemo in futuro sugli action tedeschi?
3) vuoi una torta al cioccolato?

Mr. Hamlin ha detto...

Certo che tu ami proprio farti del male! :-)

Scherzi a parte, godibilissima recensione (il film direi molto meno...), spiace solo constatare come Stallone abbia sputtanato un personaggio (due, considerando pure Rocky) dalle grandi potenzialità.
Espresse, per quanto concerne entrambe le saghe, nei rispettivi primi film.

Mario Scafidi ha detto...

bene, bene, vedo che ci siamo dati al cinema impegnato ! ;)
il signor frigorifero ha avuto, dunque, un ritorno di fiamma. credo che stallone stia attraversando la tipica crisi di mezz'età, così cerca disperatamente di far rivivere i miti del suo passato glorioso (e giovanile) riportandoli sullo schermo alla ricerca di un'altra giovinezza. solo che negli episodi contemporanei li chiama per nome e cognome: "Rocky Balboa" e "John Rambo".
bentornato, daneil, alle tue recensioni cinefile.

filippo ha detto...

"20 minuti di un frigorifero che spara a chiunque, ovunque, sempre e comunque"
Solo per questa frase lo devo assolutamente vedere!^^
Da quello che dici sembra proprio quello che mi aspetto...

Weltall ha detto...

Eh eh eh grande Deneil ^___^
E' proprio il rambo che mi aspetto di vedere ^___^
Però credo che lo vedrò in home video...troppi filmoni in queste settimane ^___*

Tommaso ha detto...

Ci son dialoghi tipo:
Rambo: "Cos'è quello?"
Guelligliela noltvietnaminta: "Mio poltafoltuna! Tu no ha poltafoltuna?"
Lambo (mostlando mitla): "Questo è il mio portafortuna"
?
Grande Rambo, grande Deneil!
Ciao!

t3nshi ha detto...

Io non so che effetto mi farà questo film, ma la tua recensione è un capolavoro!
Mi hai messo una voglia matta di vedere questo film. Pazzesco. Ho bisogno di un action (se c'è lo splatter esagerato anora meglio!) movie sopra le righe e folle e senza trama. Solo esplosioni! Voglio sentirmi rimbombare nelle orecchie il BUDDA BUDDA BUDDA!
Hype alle stelle, non sto scherzando :D

Lilith ha detto...

Ahaha! Io Sweeney Todd... solo tu e il mio ragazzo potevate aver voglia di vedere Rambo! :D

filippo ha detto...

L'ho visto ieri.
Allora, secondo me è un film di rara bruttezza, stereotipato all'inverosimile e maschilista al 100%.
Ma mentirei se dicessi che non mi ha divertito!^^
Insomma, non vedevo un finale così iperviolento da secoli!
Stallone ha praticamente costruito un super inno a se stesso.
Prossimamente lo posto (e ti avviso già da ora che ho intenzione di rubarti la descrizione "un frigorifero con la testa";) ).
Nel frattempo mi unisco anch'io al
BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA BUDDA!

Luciano ha detto...

Un film che non sarei mai andato a vedere, ma la tua piacevole e come sempre precisa recensione mi ha incuriosito e non perderò neppure questo (magari sul DVD). D'altronde ho visto anche gli altri 3.

Cineserialteam ha detto...

Lo aspetto in dvd.

BenSG ha detto...

Clap clap clap!

Stasera me lo vado a vedere (e PRIMA dei Coen e di Burton, ma non dirlo in giro!).

;o)


BenSG

Allibito Jack Old Tennessee Whiskey N'7 ha detto...

Prendete Rambo III, prendete delle atmosfere alla Apocalypse Now made in Tajikistan (il viaggio dei mercenari lungo il Salween).
Aggiungete delle belle immagini di propaganda in testa al film ed una spruzzata di splatter (se negli anni '80 la patonza vendeva, adesso vende di piu' budella e sangue).

Non siete sazi di cotanta arte?
Incontentabili! Allora sul piatto vi mettero' anche uno Stallone che oltre ad aver perso la faccia (nel senso fisico, sembra piu' una colata di cera che un viso umano) si delizia nella produzione e soprattutto nella regia...

Terribile.
Offensivo nella sia ignoranza.
Brutto.

Io ho AMATO i primi tre Rambo, anche il terzo che gia' cominciava a scricchiolare, ma questo e' veramente troppo.
Non c'e' una storia, non c'e' passione: quelle budella e quel sangue erano fredde come ghiaccioli nel mio cuore.
Non e' null'altro che una noiosa carrellata di splatter (che Tarantino fa meglio) e manichea rappresentazione dell'altro (anche se e' divertente vedere come tutte le armi usate dai federali birmani sono made in USA. Le avranno rubate dai depositi nordamericani questi scaltri asiatici?).

Solo una frase, inquietante, torna alla memoria:
To the gallant people of Afghanistan.

Shadowland ha detto...

Non mi aspettavo niente da "Rocky Balboa", ma devo dire che mi è piaciuto. Mi aspetto meno di zero da "John Rambo". Sia mai riesca a farsi piacere come l'altro. Ovviamente, aspetterò la disponibilità del noleggio.

Anonimo ha detto...

Ma addirittura 6.5!? AHhahah...
Io ho già detto che Rambo di viso comincia a somigliare un pò troppo a Renato Pozzetto, ed non è un complimento per Reanto...
Ale55andra

Daddun ha detto...

Recensione stupenda!!! Ciao, Ale.

Frank!!! ha detto...

ah ah ah, forse la tua recensione è più divertente del film, però sei quasi riuscito a farmi venire voglia di vederlo. QUasi. infatti credo che me lo perderò volentieri. Però non far aspettare troppo i Coen e Tim Burton mi raccomando!

trinity ha detto...

Mah io Rambo nn l'ho mai
visto troppo (non quanto Rocky almeno, che rivedo ogni santa volta che passa in tv) quindi questa operazione nostalgia nn mi ha proprio scalfito...
però sono contenta del tuo 6,5 che mi sa di molto romantico e nostalgico ^^

Lilith ha detto...

Confesso... devo vederlo pure io stasera!

Mario Scafidi ha detto...

NON CLICCATE MERR, E' UN VIRUS IO FORSE ME LO SONO BECCATO

Deneil ha detto...

@M:1)secondo me si!
2)ho serissimi dubbi.....ma aspetto la visione del mitico...
3)Ah questa di citazione l'hai presa solo tu!
comunque è vero...fa ritornare un po bambini...ma solo gente malata come noi cresciuti a pane e Stallone!
@Mr hamlin:mah si ma secondo me non gliene frega più neanche tanto!i soldi li ha raccolti, divertito si è divertito (perchè è innegabile che ci si diverta a girare film del genere!) e ha fatto venir nostalgia degli anni 80 (!?!?!?!) un po a tutti...secondo me ha raggiunto tutti gli scopi!
@Mario:impegnatissimo!Voglio anche Cliffhanger 2!Grazie per l'avviso sul virus.
@Filippo:ahahah ma certo che è brutto!ma come fa a non divertire???è impossibile!il finalone poi...aspetto la recensione sul frigorifero!
@Weltall:ah be certo non consiglierò a nex di spendere 6,50 per Rambo...però a me ha divertito!
@Tommaso:i dialoghi sono pochissimi e cose tipo: "Fanculo!", "No", "Si" "AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHH" (quest'ultimo mentre prende la mitragliatrice e fa fuori mezzo mondo!
@T3nshi:questo è quel genere di film!per poco non ha nemmeno i dialoghi!e poi...è Rambo!
@Lilith:ahahha prima critichi e poi torni a dire che lo devi vedere!voglio leggere che ne dici!
@luciano e cineserial:aspettate pur il dvd!
@Bensg:grazie per gli applausi...verrò a leggerne se ne scrivi qualcosa!
@Allibito:mah si ma film come questo non possono essere criticati con certi metri di giudizio!ancora non comprendi la natura degli action....
@Shadowland:attenzione:questo non centra nulla con l'ultimo rocky!niente nostalgia, niente pacatezza, niente storia!solo budella e sparatorie!io ti ho avvertito!
@alessandra:certo che è 6,5...come si può dare meno a rambo...cioè si parla di rambo vuoi mettere???
@daddun:grazie!
@frank:in settimana vado a vedere tutto!
@trinity:ci hai preso...molto romantico e nostalgico il voto!

Angel39 ha detto...

Recensione perfetta in ogni singolo dettaglio....


Cmq ricorda sempre ciò che dice Rambo....

Vai a casaaaaa!!! XDDD